Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Ci vediamo a... Incontri ''Il Comune di Palermo sta con Nino Di Matteo e il Pool Antimafia'' - 12 Giugno

Ci vediamo a...

''Il Comune di Palermo sta con Nino Di Matteo e il Pool Antimafia'' - 12 Giugno

scorta-civica-striscioneVenerdi 12 giugno 2015 alle ore 14:00, il Sindaco di Palermo Leoluca Orlando, insieme ad esponenti di Scorta Civica esporrà uno striscione dal balcone centrale di Palazzo delle Aquile, nel quale manifesterà la propria solidarietà e della Giunta nei confronti del Magistrato Nino di Matteo e di tutto il Pool Antimafia.

Uno striscione di cinque metri, a sostegno del magistrato Nino Di Matteo e del pool antimafia, sarà esposto dal balcone centrale di Palazzo delle Aquile. E' questa la nuova iniziativa che Scorta Civica, il comitato di associazioni e cittadini nato immediatamente dopo la condanna a morte espressa da Totò Riina contro il pm di punta che indaga sulla trattativa Stato-mafia, ha proposto al Comune di Palermo.
Così venerdì 12 giugno, alle ore 14, sarà srotolato lo striscione alla presenza del Sindaco di Palermo Leoluca Orlando, in rappresentanza della Giunta, ed altri esponenti di Scorta Civica. Un modo ulteriore per esprimere solidarietà nei confronti dei magistrati che mettono a rischio la propria vita semplicemente svolgendo il proprio lavoro.
“Il nostro impegno prosegue su tutti i fronti perché la guardia non va mai abbassata - commenta il portavoce di Scorta Civica Giorgio Colajanni - Chiediamo che sia potenziata la tutela nei confronti di tutti i magistrati minacciati dalle organizzazioni criminali, che venga individuata la santabarbara della mafia palermitana, dov'è custodito l'esplosivo destinato a Nino Di Matteo. Infine chiediamo a gran voce l'arresto del superlatitante di Castelvetrano, Matteo Messina Denaro, ancora libero di delinquere malgrado la condanna all'ergastolo per la strage del 1993 all'Accademia dei Georgofili di Firenze”.

L'evento facebook: facebook.com/events

Le recensioni di AntimafiaDuemila

UN APPASSIONATO DISINCANTO

UN APPASSIONATO DISINCANTO

by Antonio Bonagura

La vita in maschera di un uomo dei...

LE MAFIE SULLE MACERIE DEL MURO DI BERLINO

LE MAFIE SULLE MACERIE DEL MURO DI BERLINO

by Ambra Montanari, Sabrina Pignedoli

In Germania si pensa che le mafie siano...


THE IRISHMAN

THE IRISHMAN

by Charles Brandt

Il libro da cui è stato tratto il...

LA RETE DEGLI INVISIBILI

LA RETE DEGLI INVISIBILI

by Nicola Gratteri, Antonio Nicaso

"Quella contro la 'ndrangheta è una battaglia che...


UN EROE BORGHESE

UN EROE BORGHESE

by Corrado Stajano

L'Italia degli anni settanta è l'Italia della loggia...

ECONOMIA DROGATA

ECONOMIA DROGATA

by Giorgio Malfatti di Monte Tretto

La criminalità organizzata dedita al narcotraffico ha portato...


HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa