Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Ci vediamo a... Incontri Presentazione del libro ''Populismo. Un carattere originale nella storia d’Italia'' - 12 Marzo

Ci vediamo a...

Presentazione del libro ''Populismo. Un carattere originale nella storia d’Italia'' - 12 Marzo

20150312-tranfaglia-librodi AMDuemila - 12 marzo 2015
Oggi pomeriggio, alle ore 17:00, presso la Biblioteca del Senato (Roma, sala degli Atti parlamentari, piazza della Minerva 38), verrà presentato il libro di Nicola Tranfaglia: "Populismo. Un carattere originale nella storia d'Italia" (Ed. Castelvecchi, 2014). Dopo un’introduzione di Sergio Zavoli sono previsti gli interventi di Paolo Corsini, Giuseppe De Rita, Emilio Franzina, Yves Mény e lo stesso Nicola Tranfaglia coordinati da Stefano Folli.

L'autore sostiene in questo saggio che il populismo, ossia la capacità di coinvolgere le masse "dicendo loro esattamente quello che vogliono sentirsi dire", costituisce una costante nella storia d'Italia. Un elemento significativo del ritorno dei populismi di fronte alle crisi determinate dai problemi economici e alle difficoltà dei regimi democratici è costituito dalla frammentazione della società, dall'influenza dei grandi mezzi di comunicazione e dalle divisioni etniche o religiose che caratterizzano il mondo contemporaneo. Lo storico ripercorre il dibattito teorico sul populismo e le definizioni che nel corso di oltre un secolo sono state date al fenomeno ma, soprattutto, cerca di leggerne i "germi" nella vicenda politica del Paese: in quella passata (con il fascismo) e in quella recente in cui il populismo è ritornato al potere assumendo la veste di un partito-azienda. Un excursus storico che parte da Mussolini e giunge a Renzi, passando per Lauro, Craxi, Berlusconi senza tralasciare il Movimento 5 Stelle di Grillo e la Lega. La crisi dei partiti politici e il leaderismo esasperato, secondo l'autore, rendono il rischio dell' "uomo forte" più reale che mai.

Le recensioni di AntimafiaDuemila

LE MENTI DEL DOPPIO STATO

LE MENTI DEL DOPPIO STATO

by Mario José Cereghino, Giovanni Fasanella

L’inchiesta condotta dagli autori, basata su anni di...

L'AMORE NON BASTA

L'AMORE NON BASTA

by Luigi Ciotti

Don Luigi Ciotti parla di se stesso attraverso...


CRISI DI CIVILTA'

CRISI DI CIVILTA'

by Noam Chomsky, C. J. Polychroniou

Gli interventi del grande linguista sulla pandemia.«Il più...

LA NOTTE DELLA CIVETTA

LA NOTTE DELLA CIVETTA

by Piero Melati

Leonardo Sciascia pubblicò "Il giorno della civetta" nel...


INTORNO A PEPPINO

INTORNO A PEPPINO

by Salvo Vitale

Peppino Impastato, assassinato a trent'anni dai mafiosi di...

COSA NOSTRA S.P.A.

COSA NOSTRA S.P.A.

by Sebastiano Ardita

Nell'ultimo libro di Sebastiano Ardita il ritratto della...


HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa