Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Ci vediamo a... Eventi 36° anniversario dell'omicidio mafioso di Giuseppe Fava - Catania, 5 Gennaio

Ci vediamo a...

36° anniversario dell'omicidio mafioso di Giuseppe Fava - Catania, 5 Gennaio

20200105 pippo fava anniversario 26da articolo21.org
Domenica 5 gennaio ricorre il 36° anniversario dell’omicidio mafioso di Giuseppe Fava. Il giornalista e scrittore siciliano verrà ricordato con l’assegnazione del Premio Nazionale Giornalistico a lui intitolato e con altre iniziative promosse dalla Fondazione Fava e dall’Associazione I Siciliani Giovani.
Primo appuntamento alle ore 10 al Teatro Machiavelli di Catania per l’assemblea dei Siciliani Giovani e di Rete Antirazzista catanese a cui partecipa Mimmo Lucano, ex sindaco di Riace.
Alle ore 17 partirà il corteo da piazza Roma che raggiungerà la lapide di via Fava.
Alle ore 18 tradizionale appuntamento sotto la lapide.
Come negli anni passati, il Comune di Catania donerà uno strumento musicale a una scuola della città, e in memoria di Elena Fava, figlia del giornalista scomparsa quattro anni fa, la Fondazione Fava donerà uno strumento musicale alla scuola elementare di Palazzolo Acreide (Sr), paese natale del giornalista. Gli studenti del Liceo Turrisi Colonna, destinatari nel 2019 di una viola, suoneranno in memoria delle vittime di mafia e l’associazione culturale ex allievi amici del Turrisi deporranno un mazzo di fiori sotto la lapide.
Alle ore 19.30 al Piccolo Teatro di via Ciccaglione si terrà un dibattito, moderato da Lorenzo Tondo, inviato del quotidiano The Guardian, sul tema “Trafficanti di uomini, la verità e i silenzi”. Parteciperanno Nello Scavo, giornalista di “Avvenire”, Francesca Mannocchi e Nancy Porsia, vincitori dell’edizione del 2020 del premio nazionale di giornalismo “Giuseppe Fava - Niente altro che la verità. Scritture e immagini contro le mafie”, autori di coraggiose inchieste sul traffico di migranti in Libia.
Premiare tre giornalisti (peraltro pesantemente minacciati) che autonomamente e per diverse testate si sono occupati dello stesso argomento è un modo per sottolineare quanto sia importante non lasciare nessuno a indagare in solitudine. È anche un’opportunità per spostare i riflettori dalla polemica sulle Ong al vero traffico di migranti, agli accordi Italia-Libia, restando comunque “vicini” alla Sicilia: è difficile credere che questa tratta avvenga senza il beneplacito o la connivenza delle mafie italiane.

Tratto da: articolo21.org

Le recensioni di AntimafiaDuemila

COSA NOSTRA S.P.A.

COSA NOSTRA S.P.A.

by Sebastiano Ardita

Nell'ultimo libro di Sebastiano Ardita il ritratto della...

LO STATO ILLEGALE

LO STATO ILLEGALE

by Gian Carlo Caselli, Guido Lo Forte

La mafia è storia di un intreccio osceno...


UN APPASSIONATO DISINCANTO

UN APPASSIONATO DISINCANTO

by Antonio Bonagura

La vita in maschera di un uomo dei...

LE MAFIE SULLE MACERIE DEL MURO DI BERLINO

LE MAFIE SULLE MACERIE DEL MURO DI BERLINO

by Ambra Montanari, Sabrina Pignedoli

In Germania si pensa che le mafie siano...


THE IRISHMAN

THE IRISHMAN

by Charles Brandt

Il libro da cui è stato tratto il...

LA RETE DEGLI INVISIBILI

LA RETE DEGLI INVISIBILI

by Nicola Gratteri, Antonio Nicaso

"Quella contro la 'ndrangheta è una battaglia che...


LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa