Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Ci vediamo a... Eventi ''Questione di rispetto: la regola delle 3 'R'" - Jesi, 6 Aprile

Ci vediamo a...

''Questione di rispetto: la regola delle 3 'R'" - Jesi, 6 Aprile

20180406 incontro gaetano saffioti jesiProseguono gli incontri organizzati dal gruppo di Agende Rosse di Ancona e provincia con esponenti della società civile che hanno fatto una scelta di vita per la legalità. Venerdì 6 aprile, alle ore 21, si terrà un convegno a Palazzo Bisaccioni, in Piazza Colocci a Jesi (AN), con Gaetrano Saffioti, imprenditore di Palmi (RC) che, dicendo no al racket delle estorsioni, ha scelto di respirare il "fresco profumo di libertà che si oppone al compromesso morale, all'indifferenza, alla contiguità e alla complicità".
Gaetano Saffioti è un imprenditore che, dopo anni di richieste estorsive da parte della ‘ndrangheta, che sfociano in numerose minacce, intimidazioni e danneggiamenti, nel 2002 decide di denunciare tutto alla magistratura. Da allora la sua vita diventa blindata, sempre sotto scorta assieme alla sua famiglia; perde molte commesse, i dipendenti, anche gli amici, ma decide comunque di restare in Calabria e continuare l'attività, rifiutando gli aiuti economici statali previsti per i testimoni di giustizia. Con le sue dichiarazioni ha dato vita ad importanti operazioni di polizia e ha contribuito ad importanti indagini della magistratura che hanno portato all'arresto e alla successiva condanna, per associazione di tipo mafioso ed estorsione, di molti esponenti delle famiglie di 'ndrangheta. Nel Settembre del 2014 è stato l'unico imprenditore ad accettare di abbattere la villa abusiva costruita su area sottoposta a vincolo archeologico dalla famiglia Pesce a Rosarno.
Sarà possibile ascoltare la sua toccante testimonianza di uomo davvero libero nonostante una vita sempre sotto scorta ed il suo accorato invito a combattere la "cultura mafiosa", unica via per poter lasciare ai giovani un futuro di speranza ed un mondo migliore.
​Evento patrocinato dal Consiglio Regionale - Assemblea Legislativa delle Marche e dai Comuni di Jesi e Ostra.

Ingresso libero e gratuito

Agende Rosse - gruppo "C. Alberto dalla Chiesa e E. Setti Carraro" di Ancona e provincia

L'evento facebook.com/events/261347674406571/

“Ti manca l’aria perché hai scelto di essere una persona per bene e hai fatto il tuo dovere verso la tua terra, che ami e che non hai abbandonato, e per lasciare in eredità un mondo migliore affinché l’aria che ti manca possa averla chi verrà dopo di te.
Caro Borsellino, quante rinunce e sacrifici per respirare “il fresco profumo di libertà” di cui parlavi. Ma la libertà non ha prezzo e qualsiasi prezzo val bene la libertà.
Non ho ripensamenti nè recriminazioni.
E oggi, comunque, io mi sento un uomo libero”
(Gaetano Saffioti)

Le recensioni di AntimafiaDuemila

MAFIA NIGERIANA

MAFIA NIGERIANA

by Sergio Nazzaro

Nel dicembre 2012, dopo la denuncia di una...

MALAPUGLIA

MALAPUGLIA

edited by Andrea Leccese

Il fenomeno mafioso attecchisce in Puglia con molto...


IL PEGGIO DI ME

IL PEGGIO DI ME

by Ismaele La Vardera

Cosa succede se il candidato sindaco di Matteo...

GASPARE MUTOLO

GASPARE MUTOLO

by Anna Vinci

“Sono un sopravvissuto. Sono la memoria orale della...


LE MAFIE NELL'ECONOMIA LEGALE

LE MAFIE NELL'ECONOMIA LEGALE

by Rocco Sciarrone, Luca Storti

Le mafie continuano a prosperare sia nelle zone...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...

SALVATORE CANCEMI: RIINA MI FECE I NOMI DI...

SALVATORE CANCEMI: RIINA MI FECE I NOMI DI...

by Giorgio Bongiovanni

Le particolarità di questo libro 1. E’ la prima...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa