Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Ci vediamo a...

''Fuoco Criminale sulle nostre città'' - Castelnovo ne' Monti, 3 Novembre

20171103 presentazione libro fuoco criminaleVenerdi 3 novembre alle ore 18 presso la Sala Concerti nel Centro Culturale Polivalente in via Roma 4 a Castelnovo ne' Monti (RE) si terrà la presentazione del libro "Fuoco Criminale. La 'ndrangheta nelle terre del Po: l'inchiesta" (ed. Imprimatur) di Rosella Canadè.

Interveranno insieme all'autrice, Enrico Bini, sindaco di Castelnovo ne' Monti, Fiorenza Brioni, attivista per la legalità, Claudio Meneghetti, esperto e studioso delle mafie al nord.

Modera l'incontro Stefano Scansani, direttore della Gazzetta di Reggio Emilia.

Rossella Canadè
scrittrice e giornalista della Gazzetta di Mantova compie in Fuoco Criminale una delle più sapienti e accorate analisi che si possano leggere in tempi di 'ndrangheta.
A Reggio Emilia le fa coro il processo Aemilia, con la sua imponenza di fatti terribili, a molti cittadini, purtroppo, quasi completamente sconosciuti.
Stefano Scansani, osservatore e analista del fenomeno, porta la sua densa esperienza. E' Direttore della Gazzetta di Reggio E., giornale che si occupa, approfonditamente, del processo Aemilia.
La 'ndrangheta ha una grossa falla. Non contiene né affetti né sensibilità alcuna al suo interno. 
Si unisce e agisce per soldi e accaparramento dei territori per spremerli e farli marcire. 
Lo dobbiamo sapere, capire, comprendere. REAGIRE.
Basta che uno sgarri e vada oltre al ruolo che gli è stato dato dal capocosca, la morte è lì, l'uccisione è lì. Pronta. I compagni che diventano, in un attimo, suoi aguzzini. A Cutro o in Emilia. Anzi in Emilia la 'ndrangheta, vuole fare affari e i delitti nuociono. E' per questo che negli ultimi anni, le persone da far sparire, vengono attirate là, nella terra di nessuno...
Come possiamo non accorgercene? Lasciar correre?
Rossella Canadè dà un messaggio forte, di chiamata alla PARTECIPAZIONE, all'Amore per i nostri territori.
Enrico Bini, ora sindaco di Castelnuovo Monti, si è battuto e si batte per la LEGALITA', ogni giorno. Come attuare legalità nel qui ed ora, nel quotidiano? Come essere presenti in ogni fatto e in ogni momento? Come cambiare una modalità di vita troppo comoda e dormiente? Della legalità, Enrico Bini ne ha fatto una sua caratteristica interiore di vita, accompagnata sempre da un'analisi attenta e partecipata.
Fiorenza Brioni porta la sua forza nella Legalità e la sua battaglia da sindaco. Una testimonianza coraggiosa di fronte alle gravi minacce di morte che l'ndrangheta ha attuato nei suoi confronti, a Mantova. Un esempio concreto e forte di cosa devono fare gli Amministratori delle Istituzioni di fronte a un'emergenza grave com'è una tal invasione 'ndranghetista.
Claudio Meneghetti, esperto e studioso delle mafie al nord, aiuterà tutti noi a riflettere... cominciando a comprendere come siamo finiti per essere avvolti in questa nuvola nera che toglie respiro... e vita.
Rossella con scrittura fluente, porta, accompagna chi legge, a ritrovarsi lì, in quei luoghi, a viversi scene e persone...
Nicola De Buono, attore professionista, leggerà e interpreterà brani di 'Fuoco Criminale' offrendo a noi, di vivere, la densità di queste pagine.
I giovani, dell'Istituto musicale A. Peri - C. Merulo, porteranno musica... musica giovane... la loro... e non sarà solo musica. Dietro ad ogni clarino, c'è una giovane, un giovane che soffia e spinge la sua forza creativa e il suo desiderio di libertà... nell'armonia che nasce e pervade...
Denunciare e lavorare per la legalità, nei nostri territori, è ricercare, far valere, mantenere e ristabilire, con determinazione, integrità e libertà: è musica dentro di noi... e per la nostra Terra.