Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Ci vediamo a...

''Il lungo filo rosso delle stragi''. L'Agenda ri-trovata - 29 Giugno, Jesi

20170629 lungo filo rosso stragi agenda ritrovata jesi 2DIRETTA STREAMING!
Il 19 LUGLIO 1992 in Via D’Amelio a Palermo, subito dopo il terribile attentato che uccise Paolo Borsellino e la sua scorta, dall’auto del magistrato sparì la sua AGENDA ROSSA, in cui erano annotati nomi, eventi, testimonianze, forse anche relativi alla strage di Capaci in cui morirono Giovanni Falcone, sua moglie e tre agenti di scorta. Non si è mai saputo chi l’ha sottratta e chi ancora la custodisca.
La CICLOSTAFFETTA NAZIONALE "L'AGENDA RI-TROVATA", si propone di far arrivare a Palermo, proprio nel giorno del 25.mo anniversario della strage di Via D'Amelio, una agenda rossa uguale a quella del magistrato, per consegnarla a suo fratello Salvatore Borsellino che da anni lotta per avere Verità e Giustizia su quella strage.

Ci vogliono fatica, impegno e determinazione per portare avanti certe idee e certe battaglie, e anche pedalare richiede tutte queste cose. Per questo motivo un’"agenda ri-trovata”, grazie a tre ciclisti, viaggerà di regione in regione, testimoniando che c’è un’Italia che non ha dimenticato, ma che anzi vuole ricordare e raccontare cosa è successo il 19 luglio 1992.
La ciclostaffetta partirà da Bollate (MI) il 25 giugno e viaggerà senza interruzione per quasi un mese attraversando tutto il Paese, periodo nel quale l’"agenda ri-trovata” passerà di mano in mano come un testimone, raccogliendo pensieri, firme, testimonianze e storie.
Il 29 GIUGNO prossimo, alle ore 9.30, arriverà a FANO (PU), alla Tensostruttura del Lido (lungomare Simonetti), dove i ciclisti saranno accolti dai saluti dell’Amministrazione Comunale e da un punto ristoro.
Alle ore 10.15 i tre ciclisti ripartiranno in direzione CHIARAVALLE (AN), dove alle ore 12.30 ci sarà un punto di ritrovo con varie associazioni ciclistiche presso il Parco I° Maggio.
La ciclostaffetta proseguirà poi in direzione JESI (AN), dove arriverà alle ore 13 e sarà accolta dall’Amministrazione Comunale in Piazza della Repubblica.
Nel pomeriggio, dopo un tour della città di Jesi in bicicletta (con partenza alle ore 18 dai Giardini pubblici ed ivi ritorno), alle ore 19 circa si terrà un aperitivo presso il Bar Chalet “Lo Sbarello”, durante il quale si alterneranno momenti musicali e letture di brani del libro “Paolo Borsellino e l’agenda rossa”.



Alle ore 21, presso il Teatro Moriconi di Jesi, in Piazza Federico II, dopo i saluti del Presidente dell'Assemblea Legislativa delle Marche Antonio Mastrovincenzo e del Sindaco di Jesi Massimo Bacci, si terranno il concerto (orchestra e coro) della Scuola Musicale G.B. Pergolesi e a seguire il convegno (trasmesso in diretta streaming) dal titolo "IL LUNGO FILO ROSSO DELLE STRAGI" nel quale, moderati da Federica Fabbretti del Movimento Agende Rosse, saranno relatori il Presidente del Tribunale di Ancona Dott. GIOVANNI SPINOSA, l'Avv. FABIO REPICI (Legale di Salvatore Borsellino in tutti i processi relativi alla strage di Via D'Amelio) e Marco Bertelli (componente del Direttivo Nazionale Agende Rosse).

DIRETTA STREAMING "Il lungo filo rosso delle stragi"



Se la ciclostaffetta nazionale “L’AGENDA RI-TROVATA” ha lo scopo di sensibilizzare tutta l’Italia sulla misteriosa sparizione dell’agenda rossa del magistrato Paolo Borsellino e sui processi per la strage di Via D'Amelio tenutisi nel corso degli anni, con il convegno “IL LUNGO FILO ROSSO DELLE STRAGI” si approfondiranno i vari aspetti processuali -e non solo- che hanno caratterizzato il lungo periodo stragista dei primi anni '90. In particolare si ripercorreranno gli eventi che hanno portato alla strategia terroristica di destabilizzazione del Paese, al contempo evidenziando “il filo rosso” che collega avvenimenti apparentemente slegati ed autonomi tra loro.
La manifestazione è patrocinata dall’Assemblea Legislativa delle Marche e dai Comuni di Jesi, Fano e Chiaravalle.
L’organizzazione della tappa è stata resa possibile grazie al contributo di Bottega della natura srl (Jesi), Idromarche Team s.r.l. (Monte S. Vito), Tadamon onlus (cooperativa sociale Jesi), Coop Alleanza 3.0 (Ancona e Pesaro), Pasticceria Zoppi (Jesi), Ristorante “La Rincrocca” (Jesi), Bar Chalet “Lo Sbarello” (Jesi) e Scuola Musicale G.B. Pergolesi di Jesi, nonché grazie alla collaborazione delle associazioni Bike Team Jesi - Moie, It Auction Team, Fight Club, Pedale Chiaravallese, For.bici Fiab Fano, Fiab Chiaravalle, Croce Rossa Italiana, Associazione Nazionale Carabinieri di Jesi e Consulta per la Pace di Jesi.

La partecipazione al tour in bici non prevede iscrizione nè pagamento di quote.

L'ingresso al Teatro Moriconi è libero e gratuito (salvo esaurimento posti).


Maggiori informazioni sull’evento su:
http://www.orablu.com/agendaritrovata
https://www.facebook.com/agendaritrovata/?fref=ts
https://www.facebook.com/OrabluAssociazioneCulturale
http://www.19luglio1992.com
https://www.facebook.com/groups/112679368776408/?fref=ts