Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Ci vediamo a... Eventi Salvatore Borsellino incontra i cittadini di Carnago - 8 Ottobre

Ci vediamo a...

Salvatore Borsellino incontra i cittadini di Carnago - 8 Ottobre

20151008 sborsellino vareseBICA - Biblioteca di Carnago organizza, con la partecipazione delle Agende Rosse - Gruppo Paolo Borsellino e Giovanni Falcone di Varese, un incontro con Salvatore Borsellino che si terrà giovedì 8 Ottobre 2015 alle ore 21.00 presso BICA, Via Libertà 5 a Carnago (VA).
Forse non tutti conoscono chi è Salvatore Borsellino: innanzitutto è il fratello di Paolo, il magistrato ucciso nel 1992 per mano della mafia; ed è anche il fondatore del Movimento delle Agende Rosse, chiamato così in ricordo della famosa agenda del fratello, misteriosamente scomparsa il giorno dell’attentato.
Ora lo scopo principale di Salvatore è quello di fare luce su quali sono i moventi e chi sono i veri mandanti responsabili della morte di suo fratello perché, dopo 23 anni non si è ancora arrivati ad un’accusa definitiva. Il Movimento si prefigge anche di sostenere tutti i rappresentanti dello Stato vittime di campagne di delegittimazione, che mettono a repentaglio la loro stessa vita per aver scelto di rendere viva la Costituzione nella propria professione.
Questo incontro nasce quindi in un momento delicato, soprattutto a Palermo, in cui si fanno nuovamente insistenti le voci sulla presenza di tritolo destinato ad un attentato al Procuratore Nino di Matteo, in quanto titolare di un’inchiesta che fa paura a tanti, quella sulla trattativa Stato-Mafia. E’ spontaneo quindi rivivere la stessa paura degli anni delle stragi, quando circolavano minacce contro Falcone e Borsellino, minacce malauguratamente sottovalutate e terminate con gli attentati.

La missione di Salvatore Borsellino è anche quella di andare nelle scuole, di parlare ai ragazzi, di spiegare loro chi è e cosa fa la mafia, perché sono soprattutto i giovani coloro che possono cambiare il nostro bel paese, che possono ancora crescere con una mentalità non mafiosa. Ed è in questa ottica che Salvatore ha voluto fondare la “Casa di Paolo”.
 Ora ci sarà una scuola di informatica per i giovani del quartiere. "Voglio fare tornare Paolo alla Kalsa, il quartiere dove siamo nati, ha detto il fratello Salvatore, questo non sarà un luogo di memoria e di lapidi.
Non riesco ad accettare il silenzio di questo quartiere, qui vorrei fare rinascere la tradizione dei ragazzi cresciuti in bottega, io sono un ingegnere informatico e vorrei dare un'opportunità ai giovani che vogliono sfuggire alla spirale perversa della mafia e della povertà". Salvatore Borsellino ha acquistato a proprie spese i locali della vecchia farmacia di famiglia, compreso quello attiguo, il resto, oltre 38mila euro, è stato raccolto attraverso donazioni raccolte dal Movimento delle Agende Rosse.
Vi aspettiamo dunque numerosi giovedì 8 ottobre, per sentire direttamente dalla sua voce, una voce ancora incrinata dal grande dolore che l’ha colpito con la perdita del fratello, quali sono le sue idee e i suoi progetti.

Le recensioni di AntimafiaDuemila

MAFIA NIGERIANA

MAFIA NIGERIANA

by Sergio Nazzaro

Nel dicembre 2012, dopo la denuncia di una...

MALAPUGLIA

MALAPUGLIA

edited by Andrea Leccese

Il fenomeno mafioso attecchisce in Puglia con molto...


IL PEGGIO DI ME

IL PEGGIO DI ME

by Ismaele La Vardera

Cosa succede se il candidato sindaco di Matteo...

GASPARE MUTOLO

GASPARE MUTOLO

by Anna Vinci

“Sono un sopravvissuto. Sono la memoria orale della...


LE MAFIE NELL'ECONOMIA LEGALE

LE MAFIE NELL'ECONOMIA LEGALE

by Rocco Sciarrone, Luca Storti

Le mafie continuano a prosperare sia nelle zone...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...

SALVATORE CANCEMI: RIINA MI FECE I NOMI DI...

SALVATORE CANCEMI: RIINA MI FECE I NOMI DI...

by Giorgio Bongiovanni

Le particolarità di questo libro 1. E’ la prima...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa