Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Ci vediamo a... Eventi 18 e 19 luglio 2015 in Via D'Amelio

Ci vediamo a...

18 e 19 luglio 2015 in Via D'Amelio

borsellino-int-fraDedicato a Paolo, Antonio, Claudio, Emanuela, Vincenzo e Walter
Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella sarà in via D'Amelio sabato 18 luglio ad aprire le iniziative promosse e organizzate dal "Centro Studi Paolo Borsellino", di cui è presidente onoraria Rita Borsellino, per il 23esimo anniversario della strage di via D'Amelio.

L'inno nazionale suonato dall'Orchestra scolastica provinciale Di.Sco Brass Ensamle diretta dal maestro Giuseppe Privitera accoglierà alle 18.45 il Capo dello Stato sul luogo dell'eccidio in cui persero la vita il Giudice Paolo, e i suoi agenti della scorta Agostino, Claudio, Emanuela, Vincenzo e Walter, e che il 19 luglio di ogni anno diventa il luogo della memoria operante.

Gli scout consegneranno al Presidente “La carta del Coraggio”, documento elaborato e votato a San Rossore durante la Route Nazionale degli Scout l’estate scorsa dai 34 mila partecipanti alla Route che raccoglie il frutto del cammino delle comunità.

Il programma di iniziative del "Centro Studi Paolo Borsellino", organizzato in collaborazione con il MIUR, Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, si articolerà fra momenti di musica, teatro e testimonianza.

Nella giornata di sabato 18 luglio, dopo l'esecuzione di alcuni pezzi eseguiti dell'orchestra scolastica provinciale DiSco Brass Ensamle,  Marco Manera, Fabio Mannino e Vito Parrinello del Gruppo teatrale Ditirammu eseguiranno la  ‘Cantata per Giovanni e Paolo’ di Daniele Billitteri, a seguire il contributo di e con Maurizio Bologna, ‘Signor Giudice mi scusi…’ accompagnato al contrabbasso da Fabio Mannino dei Ditirammu. Nel corso della serata l'attore Renato Scarpa farà una sua testimonianza, a seguire il sassofonista Nicola Alesini suonerà il pezzo "Via D'Amelio"  e altri brani tratti da "Maria's Call", seguirà un ricordo dedicato a Sarina Ingrassia, scomparsa qualche mese fa e l'intervento di Rita Borsellino, presidente onoraria del "Centro studi Paolo Borsellino".

La serata continua con "La bellezza dell'impegno" e la veglia curata dagli Scout.
Dopo la veglia, alle ore 22.00 sarà celebrata la Santa Messa sotto l’albero della Pace in via D’Amelio, cosi come ogni anno per desiderio della mamma di Paolo Borsellino.

Domenica 19 luglio dalle ore 9 alle 14 Via d'Amelio sarà popolata come ogni anno dai bambini dei vari quartieri cittadini per l'iniziativa di animazione ludica e didattica "IL 19 LUGLIO PER I CITTADINI DI DOMANI - COLORIAMO VIA D’AMELIO" a cura del Laboratorio Zen Insieme che organizza un momento di  gioco e memoria dedicato ai bambini dei diversi quartieri di Palermo, affinché anche loro possano appropriarsi di un momento importante per la storia di questa Città, non solo in quanto ricordo di una delle più tragiche stragi di mafia, ma anche come inizio della costruzione di un futuro impegno civico.

Dalle 10 i bambini saranno impegnati in attività di animazione e potranno interloquire con Rita Borsellino e Marinella Tomarchio, Presidente del Centro Studi. Nel corso della mattinata in Via D'amelio si esibiranno l'Orchestra scolastica provinciale DI.Sco Brass Ensamble diretta da Giuseppe Privitera, l'Orchestra giovanile di Brancaccio diretta da Daniele Malinverno e il Coro giovanile di Brancaccio diretto da Pia Tramontana.  E' possibile fruire del servizio navetta, messi a disposizione delle forze dell’ordine, per raggiungere Via D'Amelio (per info e contatti mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. )

Le recensioni di AntimafiaDuemila

MAFIA NIGERIANA

MAFIA NIGERIANA

by Sergio Nazzaro

Nel dicembre 2012, dopo la denuncia di una...

MALAPUGLIA

MALAPUGLIA

edited by Andrea Leccese

Il fenomeno mafioso attecchisce in Puglia con molto...


IL PEGGIO DI ME

IL PEGGIO DI ME

by Ismaele La Vardera

Cosa succede se il candidato sindaco di Matteo...

GASPARE MUTOLO

GASPARE MUTOLO

by Anna Vinci

“Sono un sopravvissuto. Sono la memoria orale della...


LE MAFIE NELL'ECONOMIA LEGALE

LE MAFIE NELL'ECONOMIA LEGALE

by Rocco Sciarrone, Luca Storti

Le mafie continuano a prosperare sia nelle zone...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...

SALVATORE CANCEMI: RIINA MI FECE I NOMI DI...

SALVATORE CANCEMI: RIINA MI FECE I NOMI DI...

by Giorgio Bongiovanni

Le particolarità di questo libro 1. E’ la prima...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa