Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Ci vediamo a... Eventi Gerbera Gialla 2015 - 3, 4 e 5 Maggio

Ci vediamo a...

Gerbera Gialla 2015 - 3, 4 e 5 Maggio

20150503-04-05-gerbera-gialla-2015Tre iniziative, il 3 e 4 maggio 2015 a Reggio Calabria e il 5 a Rosarno (RC) lo prevede il programma della XXII edizione della ''Gerbera Gialla''. Ospite d’onore, come consuetudine, il presidente del Senato Pietro Grasso.

''La Gerbera - è scritto in una nota - fiore simbolo della lotta antimafia, trasmette ancora una volta il proprio messaggio di memoria e di riscatto per una terra che ha tanto bisogno di rinascere''.

Il 3 maggio 2015, nell’anniversario dell’uccisione dell’ingegnere Gennaro Musella, ucciso con un’autobomba nel 1982, si svolgerà a Piazza Italia a Reggio Calabria un concerto dedicato alle vittime di mafia, a partire dalle 18:30. Ad eseguirlo cento elementi diretti dal maestro Maurizio Managò, facenti parte dell’orchestra di fiati di Laureana di Borrello e Rosarno e della band di Melicucco. Nell’ambito dell’evento interverranno Adriana Musella, Mariella Russo, il presidente del Tribunale di Reggio Calabria Gerardis, il pm della Dda reggina Giuseppe Lombardo, ed esponenti degli Enti locali.

Il 4 maggio 2015, alle 18:30, nella Sala dei lampadari di Palazzo San Giorgio si discuterà della ''Relazione sulla ‘ndrangheta'' con i pm della Dda di Reggio Calabria e Catanzaro Giuseppe Lombardo e Paolo Bruni.

Il 5 maggio 2015, il comune di Rosarno accoglierà la manifestazione studentesca anti ‘ndrangheta. Previste delegazioni di scuole da tutta la Calabria.

L’Unical sarà presente con 200 ragazzi di pedagogia della Resistenza accompagnati dal rettore Crisci. Il Presidente del Senato Piero Grasso si unirà al corteo degli studenti per poi scoprire una lapide che il Liceo Piria ha dedicato a Gennaro Musella. Dopo gli interventi istituzionali, avrà luogo la consegna dei premi Gerbera Gialla, tra gli altri destinati al segretario della Cei mons. Nunzio Galantino, al procuratore di Firenze Giuseppe Creazzo ed al vigile urbano la cui testimonianza è stata decisiva per risolvere il caso dell’omicidio di Francesca Bellocco, uccisa, secondo l’accusa, dal figlio perché aveva una relazione con un boss di un’altra cosca.

A termine della cerimonia, nell’istituto Piria, Grasso tirerà due calci al pallone con la squadra del Koa Bosco, composta da migranti nordafricani che vivono nella tendopoli di San Ferdinando e che, più volte, sono stati fatti oggetto di offese razziali. Nel pomeriggio, mentre gli studenti saranno impegnati in vari seminari, il Presidente del Senato, alle 16, deporrà una corona d’alloro in via Musella, teatro della strage del 1982.

Fonte: pianainforma.it

La Brochure:
Clicca qui!

Info:
riferimenti.org

Le recensioni di AntimafiaDuemila

GOTHA

GOTHA

by Claudio Cordova

Un'inchiesta che affonda le radici nella storia della...

A CASA NOSTRA

A CASA NOSTRA

by Danilo Guerretta, Monica Zornetta

"Parlare di mafia in Veneto? Ma se qui...


MAFIA NIGERIANA

MAFIA NIGERIANA

by Sergio Nazzaro

Nel dicembre 2012, dopo la denuncia di una...

MALAPUGLIA

MALAPUGLIA

edited by Andrea Leccese

Il fenomeno mafioso attecchisce in Puglia con molto...


IL PEGGIO DI ME

IL PEGGIO DI ME

by Ismaele La Vardera

Cosa succede se il candidato sindaco di Matteo...

GASPARE MUTOLO

GASPARE MUTOLO

by Anna Vinci

“Sono un sopravvissuto. Sono la memoria orale della...


LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa