Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Ci vediamo a... Eventi 17 e 19 Luglio: "Parole, Musica e Arte per non dimenticare"

Ci vediamo a...

17 e 19 Luglio: "Parole, Musica e Arte per non dimenticare"

2014071719-parole-musica-arte-cefaluPer non disperdere il grande Patrimonio morale che uomini come il Generale Dalla Chiesa, i giudici Falcone e Borsellino e tanti altri ci hanno lasciato, per continuare a perpetrare il loro ricordo, per non abbassare la guardia e non dimenticare storie e personaggi che ci hanno permesso di conoscere il fenomeno mafioso, l’Assessorato al Turismo e l’Assessorato alla  Cultura del Comune di Cefalù su ideazione e coordinamento di Angela Macaluso, consulente al Turismo ed eventi del Sindaco Rosario Lapunzina, hanno deciso di organizzare due giornate di manifestazioni ed incontri il 17 e 19 Luglio dal titolo  “Parole, Musica e Arte PER NON DIMENTICARE”.

Il 17 Luglio il primo appuntamento è alle 19:00 al Museo Mandralisca dove per il ciclo di Incontro con l’Autore  verrà presentato il Libro “Un suicidio di Mafia: la strana morte di Attilio Manca” dello scrittore e giornalista Luciano Mirone. Oltre l’autore saranno presenti il Sindaco Rosario Lapunzina, Sonia Alfano Ex Presidente Commissione Antimafia Europea e Giuseppe Lo Bianco Giornalista de “Il Fatto quotidiano”. Modera l’incontro Franco Nicastro Giornalista Ansa e Presidente della Fondazione Mandralisca.
Quella raccontata da Mirone in questo libro è una vicenda intricata e incredibile, piena di colpi di scena e di omissioni investigative, di chiamate misteriosamente sparite dai tabulati telefonici e di strani silenzi. Una trama che porta in Sicilia, a Barcellona Pozzo di Gotto, dove una delle mafie più sanguinarie del mondo ha già ucciso un giornalista, Beppe Alfano, e costruito il telecomando utilizzato per la strage di Capaci. Ma è anche la storia di un dolore immenso: quello dei familiari di Attilio Manca che ancora oggi reclamano verità e giustizia. Un’inchiesta avvincente, che cerca di fare luce su uno dei casi più clamorosi dell’ultimo decennio.
«La morte di Attilio è avvenuta in una regione dove la mafia è sbarcata da alcuni anni e la massoneria comanda indisturbata» Angela Manca.

Alle 21:30 la serata continua all’Arena Dafne con uno spettacolo teatrale e musicale dal titolo “L’Arte uccide la Mafia” - Musica, parole e arte per non dimenticare.
Sul palco il gruppo Our Voice della onlus FUNIMA International che da anni collabora con l’Associazione culturale Falcone e Borsellino nella creazione di momenti formativi ed educativi specialmente rivolti ai giovani e giovanissimi.
Nel presente progetto “L’arte uccide la mafia” hanno preso forma i loro obiettivi ed ideali veicolati dalla libera espressione artistica di ragazze e ragazzi di diversa estrazione territoriale e culturale e di diversa fascia d’età. Sogni, speranze, amicizia, ma soprattutto… la forza di un’idea che unisce e libera le energie di una nuova generazione. I protagonisti dell’evento sono i bambini e ragazzi delle due associazioni, di età compresa tra i quattro e i diciotto anni. Si sono dati un nome Our Voice . La volontà di esternare e rendere pubblico il loro dissenso riguardo ogni forma di sopruso, li induce a realizzare questo progetto culturale al quale lavorano nel loro tempo libero.
2014071719-parole-musica-arte-cefalu-locAlla serata prenderanno parte anche Ivan Fiore & i Bottega Retrò  con sketch  e incursioni musicali per far capire al pubblico che la mafia è ignoranza e solo l’arte ci può salvare da tutto.
Uno spettacolo che vuole promuovere il fresco profumo del pensiero libero da ogni compromesso malavitoso e mostrare come dalla legalità, dalla riscoperta dei luoghi e sapori siciliani e dall’unione d’intenti, si possa rilanciare la nostra splendida Isola.
L’ingresso alla serata è di € 2.

Il 19 Luglio sarà la giornata della commemorazione.

Alle 16:58 appuntamento al Commissariato di PS dove davanti alla scultura di Tommaso Geraci dedicata a Borsellino e Falcone  si osserverà un minuto di silenzio.

Alle 17:30 ci spostiamo in Via Falcone e Borsellino (ex tribunale) per un omaggio alle vittime della Mafia.

Alle 18:00 al Museo Mandralisca verrà inaugurata la  mostra, dal titolo "Falcone e Borsellino vent'anni dopo. Non li avete uccisi le loro idee cammineranno sulle loro gambe", raccoglie le istantanee tratte dall'archivio fotografico dell'ANSA che ricostruiscono la vita dei due magistrati, dalla nascita fino alla loro uccisione (grazie al contributo delle famiglie dei due magistrati che hanno messo a disposizione foto private che rappresentano momenti di vita familiare).
L'esposizione sarà allestita grazie alla Fondazione Mandralisca con il suo nuovo Cda e Presidente Franco Nicastro.

Alle 19:00 alla Basilica Cattedrale celebrazione Santa Messa.

A seguire (ore 20:00) ed a conclusione della serata ci sarà un Concerto d’organo del Maestro Diego Cannizzaro in memoria delle vittime della Mafia.

Tratto da: qualecefalu.it

Le recensioni di AntimafiaDuemila

GOTHA

GOTHA

by Claudio Cordova

Un'inchiesta che affonda le radici nella storia della...

A CASA NOSTRA

A CASA NOSTRA

by Danilo Guerretta, Monica Zornetta

"Parlare di mafia in Veneto? Ma se qui...


MAFIA NIGERIANA

MAFIA NIGERIANA

by Sergio Nazzaro

Nel dicembre 2012, dopo la denuncia di una...

MALAPUGLIA

MALAPUGLIA

edited by Andrea Leccese

Il fenomeno mafioso attecchisce in Puglia con molto...


IL PEGGIO DI ME

IL PEGGIO DI ME

by Ismaele La Vardera

Cosa succede se il candidato sindaco di Matteo...

GASPARE MUTOLO

GASPARE MUTOLO

by Anna Vinci

“Sono un sopravvissuto. Sono la memoria orale della...


LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa