Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Ci vediamo a... Eventi L'amministrazione e la destinazione delle imprese sottratte al circuito mafioso: un approccio interdisciplinare - 23/24 Maggio

Ci vediamo a...

L'amministrazione e la destinazione delle imprese sottratte al circuito mafioso: un approccio interdisciplinare - 23/24 Maggio

2014-23 24-caltanissetta-loc23 e 24 maggio 2014
Palazzo di Giustizia di Caltanissetta
La Scuola Superiore della Magistratura – struttura di Caltanissetta ricorda le vittime della strage di Capaci studiando come si può contrastare la mafia che condiziona l'economia
5 sessioni di lavoro, ciascuna intitolata ad ognuna delle cinque vittime della strage di Capaci: Giovanni Falcone, Francesca Morvillo, Rocco Dicillo, Antonio Montinaro e Vito Schifani.
40 esperti provenienti dalle più varie esperienze professionali, che hanno avuto modo di affrontare in diversi contesti, regionali, nazionali e internazionali, i problemi derivanti dalle infiltrazione della mafia nell'economia.
Magistrati, avvocati, commercialisti, docenti universitari, studenti, rappresentanti degli ordini professionali, dei sindacati e delle associazioni, che si confrontano su come rompere il circuito mafioso nel quale restano avviluppate alcune imprese, su come amministrare le aziende in sequestro e su come destinare le risorse in favore della collettività.

Il 23 maggio dalle ore 15,30 presso l'aula magna del Palazzo di Giustizia di Caltanissetta avrà inizio un evento formativo ricco e stimolante su un tema di grande attualità, quello del contrasto ai patrimoni delle mafie, ma che spesso viene esaminato senza ricercare una visione di insieme.
L'evento proseguirà il 24 maggio dalle ore 9,00 e i lavori saranno chiusi, alle 12.30,  dal Presidente della Commissione regionale antimafia on. Nello Musumeci.
Parteciperanno tra gli altri il prof. Federico Varese dell'università di Oxford, il dott. Luigi Donato, condirettore centrale della Banca d'Italia, il prof. Stefano Becucci dell'Università di Firenze, la dott.ssa Silvana Saguto, presidente della sezione misure di prevenzione di Palermo,  il dott. Antonio Balsamo, presidente della sezione misure di prevenzione di Caltanissetta, il prof. Giuseppe Di Chiara, Preside della facoltà di scienze economiche e giuridiche dell'Università “Kore” di Enna, la dott.ssa Giuliana Merola, esperto della Commissione nazionale antimafia, il dott. Claudio La Camera, project coordinator confiscated asset management dell'ONU.
I lavori sono organizzati dalla Scuola Superiore della Magistratura – struttura di Caltanissetta, con la collaborazione dell'Università di Enna, della Fondazione scuola forense “G. Alessi”, della Fondazione Progetto legalità in memoria di Paolo Borsellino e di tutte le vittime della mafia, dell'ANM di Caltanissetta, dell'Ordine degli Avvocati di Caltanissetta e dell'Ordine dei Commercialisti di Caltanissetta.
Hanno aderito anche Libera, il Centro Studi Pio La Torre, l'Istituto nazionale degli amministratori giudiziari, la FILLEA-CGIL ed il  Workshop AG.
I giovani studiosi di economia e diritto del “Club delle dieci mine” cureranno la predisposizione di pannelli illustrativi sulle più rilevanti problematiche che affliggono le imprese in sequestro, formulando proposte di risoluzione.
Nel corso dei lavori il Procuratore della Repubblica di Caltanissetta, Sergio Lari, offrirà un ricordo personale dell’amico e collega Giovanni Falcone e il Procuratore della Repubblica di Termini Imerese, Alfredo Morvillo, proporrà un profilo umano e professionale della sorella Francesca.
Introdurranno e coordineranno i lavori i vertici della magistratura nissena: il Presidente della Corte di Appello Salvatore Cardinale, il Procuratore Generale Santi Consolo, il Presidente del Tribunale Claudio Dall'Acqua. Con loro il Prefetto Carmine Valente, il Presidente dell'Ordine degli Avvocati Giuseppe Iacona, il Presidente dell'Ordine dei commercialisti Salvatore Dilena, il Presidente dell'ANM di Caltanissetta dott. Fernando Asaro, il prof. Roberto di Maria, direttore della Scuola di specializzazione per le professioni legali della Sicilia centrale l’avv. Emanuele Limuti, presidente della Fondazione Scuola Forense Nissena “G. Alessi” .
L’evento comporta il riconoscimento di crediti formativi per gli avvocati, per i dottori commercialisti e per gli studenti del corso di laurea magistrale in giurisprudenza della Kore di Enna.
La partecipazione è aperta a tutta la cittadinanza. Si allegano la locandina ed il programma dettagliato della manifestazione.

SCARICA IL PROGRAMMA COMPLETO

Scuola Superiore della Magistratura
Struttura Territoriale di Formazione di Caltanissetta
Giovanbattista Tona
Calogero Commandatore
Cristina Lucchini

Le recensioni di AntimafiaDuemila

MAFIA NIGERIANA

MAFIA NIGERIANA

by Sergio Nazzaro

Nel dicembre 2012, dopo la denuncia di una...

MALAPUGLIA

MALAPUGLIA

edited by Andrea Leccese

Il fenomeno mafioso attecchisce in Puglia con molto...


IL PEGGIO DI ME

IL PEGGIO DI ME

by Ismaele La Vardera

Cosa succede se il candidato sindaco di Matteo...

GASPARE MUTOLO

GASPARE MUTOLO

by Anna Vinci

“Sono un sopravvissuto. Sono la memoria orale della...


LE MAFIE NELL'ECONOMIA LEGALE

LE MAFIE NELL'ECONOMIA LEGALE

by Rocco Sciarrone, Luca Storti

Le mafie continuano a prosperare sia nelle zone...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...

SALVATORE CANCEMI: RIINA MI FECE I NOMI DI...

SALVATORE CANCEMI: RIINA MI FECE I NOMI DI...

by Giorgio Bongiovanni

Le particolarità di questo libro 1. E’ la prima...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa