Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Ci vediamo a... Eventi "Sempre vivi". Aula Commissione Europea sarà intitolata a giudici Falcone e Borsellino - 4 Dicembre

Ci vediamo a...

"Sempre vivi". Aula Commissione Europea sarà intitolata a giudici Falcone e Borsellino - 4 Dicembre

sempreviviMercoledì 4 dicembre 2013 alle ore 14:00 (presso DG Justice and Home affairs della Commissione Europea, Place du Luxembourg) si terrà la cerimonia di intitolazione dell’aula della Commissione ai giudici Giovanni Falcone e Paolo Borsellino. Insieme a Rita Borsellino, eurodeputato S&D, e membro della Commissione CRIM e sorella del giudice Paolo Borsellino, interverranno Cecile Malstroom, Commissario europeo Giustizia e Affari Interni, Gianni Pittella, Vice Presidente del Parlamento europeo, Maria Falcone, sorella del giudice Giovanni Falcone. Alla cerimonia di intitolazione sarà presente Rosi Bindi, presidente della Commissione parlamentare antimafia. Partecipa anche Toni Gentile, fotoreporter autore del noto scatto che ritrae i due giudici sorridenti e che è divenuto il simbolo della memoria e del ricordo dei due magistrati uccisi dalla mafia nelle stragi del ’92.

Partecipano Cecile Malstroom, Rita Borsellino, Maria Falcone, Gianni Pittella e Rosi Bindi

In programma proiezioni video, dibattiti, premiazione scuole vincitrici del primo concorso del ‘Centro studi Paolo Borsellino’ insieme al Miur e inaugurazione mostra fotografica su ‘Falcone e Borsellino: vent’anni dopo’ a cura dell’Ansa

Il prossimo 4 dicembre 2013 sarà una giornata interamente dedicata alla legalità a Bruxelles; dalla intitolazione dell’aula della Commissione ai giudici Falcone e Borsellino alla proiezioni di video, documentari, contributi e dibattiti e mostra fotografica. “Quella di intitolare un’aula della Commissione a Falcone e Borsellino è un omaggio importantissimo alla memoria non solo di Giovanni e Paolo, ma di tutte le vittime delle mafie”, dice Rita Borsellino, deputato del gruppo S&D al Parlamento europeo, che aggiunge: “Questa decisione testimonia anche la presa di coscienza dell’Ue nei confronti di un fenomeno, quello delle mafie, che per troppo tempo è stato considerato alla stregua di un problema locale e che, invece, ha una dimensione transnazionale”.

In occasione dell'inaugurazione della sala sarà presentato alla Commissione europea il cortometraggio “Sempre Vivi”, scritto e diretto da Pierfrancesco Li Donni. Il corto racconta la storia di Giulia, giovane pianista e compositrice, che dalla sala degli stemmi del teatro Massimo compone e dedica idealmente una musica ricordando i giudici e le drammatiche giornate del’92. Accanto ai tanti palermitani presenti nel video anche la regista Emma Dante che rievoca il gesto dei lenzuoli che furono simbolo della rivolta dei palermitani. Il cortometraggio è prodotto da Own Air con il contributo della Fondazione Federico II, Fondazione “Il cuore si scioglie”, Banca Nuova e Anfe, con il patrocinio del Comune di Palermo in collaborazione con il Teatro Massimo. “Sempre Vivi” racconta attraverso immagini, gesti, suoni e musica come la figura dei due giudici abbia segnato e continui a segnare la vita di ciascun palermitano.

Nel pomeriggio alle 15.30 nella sala ASP 3G3 del Parlamento europeo si svolgerà la premiazione delle scuole vincitrici del primo concorso “Quel fresco profumo di libertà” bandito dal Centro studi e ricerche Paolo Borsellino in collaborazione con il MIUR. L’appuntamento si aprirà con la proiezione dei video delle cinque scuole vincitrici, poi l’intervento di Rita Borsellino, Eurodeputato S&D e Presidente Onorario Centro Studi “Paolo Borsellino”, Stefano Manservisi, Direttore generale DG Affari interni Commissione Europea, e Antonio Cutolo, Dirigente alla Direzione Generale per lo Studente del MIUR. Cinque le scuole vincitrici provenienti da Sicilia, Puglia, Veneto ed Emilia Romagna.

A seguire il dibattito su “Cultura della legalità e cittadinanza attiva: un impegno per l'Europa” moderato da Rita Borsellino, Eurodeputato S&D, a cui parteciperanno Marinella Tomarchio, Presidente "Centro Studi Paolo Borsellino", Luigi Berlinguer, Europarlamentare gruppo S&D,Sonia Alfano, Presidente commissione parlamentare CRIM. In chiusura la proiezione Film documentario “QUELLO CHE RIMANE”, una produzione del Centro studi “Paolo Borsellino”, scritta e diretta da Michele Di Dio.

A seguire alle 19 presso Espace Escalator, Ingresso Spinelli si inaugura la mostra fotografica "Falcone e Borsellino: 20 anni dopo" realizzata in collaborazione con l'agenzia di stampa ANSA. Saranno presenti Hannes Swoboda, Presidente del Gruppo S&D, Francesco Nuccio, Capo della redazione siciliana Agenzia stampa ANSA e Rita Borsellino, Eurodeputato S&D. Contestualmente sarà proiettato il video documentario “FALCONE E BORSELLINO VENT’ANNI DOPO”, realizzato dall’agenzia di stampa Ansa sull’omonima mostra fotografica.

Le recensioni di AntimafiaDuemila

MAFIA NIGERIANA

MAFIA NIGERIANA

by Sergio Nazzaro

Nel dicembre 2012, dopo la denuncia di una...

MALAPUGLIA

MALAPUGLIA

edited by Andrea Leccese

Il fenomeno mafioso attecchisce in Puglia con molto...


IL PEGGIO DI ME

IL PEGGIO DI ME

by Ismaele La Vardera

Cosa succede se il candidato sindaco di Matteo...

GASPARE MUTOLO

GASPARE MUTOLO

by Anna Vinci

“Sono un sopravvissuto. Sono la memoria orale della...


LE MAFIE NELL'ECONOMIA LEGALE

LE MAFIE NELL'ECONOMIA LEGALE

by Rocco Sciarrone, Luca Storti

Le mafie continuano a prosperare sia nelle zone...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...

SALVATORE CANCEMI: RIINA MI FECE I NOMI DI...

SALVATORE CANCEMI: RIINA MI FECE I NOMI DI...

by Giorgio Bongiovanni

Le particolarità di questo libro 1. E’ la prima...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa