Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Ci vediamo a... Eventi Prima nazionale di "Il sogno italiano" - 13 aprile

Ci vediamo a...

Prima nazionale di "Il sogno italiano" - 13 aprile

sogno-italianoAssociazione familiari e amici di Fausto e Iaio, Associazione Arci Ponti di Memoria presentano in prima nazionale "Il sogno italiano"
Sabato 13 aprile, alle ore 17, a Milano in piazza Mercanti.

Cinque artisti uniti per raccontare una storia che riguarda tutti noi: la storia italiana.
L’associazione Arci Ponti di Memoria, fondata nel 2012 da Daniele Biacchessi, lancia la sua prima produzione: “Il sogno italiano”.
Il luogo scelto per rappresentare lo spettacolo in prima nazionale è uno dei luoghi simbolo della storia di Milano: la Loggia dei Mercanti, dove nelle lapidi a futura memoria sono scritti i nomi dei partigiani uccisi durante la dittatura del regime fascista.

Qui, sabato 13 aprile 2013 alle ore 17, andranno in scena:

Daniele Biacchessi, 
voce narrante, testo, regia
Tiziana Di Masi, voce recitante
Gaetano Liguori, pianoforte
Massimo Priviero, voce e chitarra sei corde
Michele Fusiello, sassofoni


Per raccontare, con parole e musica, il sogno italiano

Il sogno italiano è quello di una persona anziana che racconta ad un ragazzo la sua vita di resistente:  dalla guerra civile in Spagna e il suo apporto alle Brigate Internazionali, alla Resistenza, il boom economico, il '68, le bombe del '69, le ristrutturazioni delle grandi fabbriche del nord, il terrorismo di sinistra e le stragi della strategia della tensione, il riflusso degli anni '80, il craxismo, le inchieste Mani Pulite, le stragi mafiose, il berlusconismo, fino all’antipolitica di oggi.

E' un racconto a due voci narranti (Daniele Biacchessi e Tiziana Di Masi), con le musiche del maestro Gaetano Liguori (pianoforte) e Michele Fusiello (sassofoni e computer)
e le canzoni di Massimo Priviero.

Lo spettacolo è inserito nella rassegna “Memoria ad alta voce”, organizzata da Associazione familiari e amici di Fausto e Iaio, con il finanziamento della Regione Lombardia e il patrocinio dei consigli di Zona 1 e 3 del Comune di Milano.

L’associazione Arci Ponti di Memoria realizza un grande progetto di democrazia partecipata per diffondere e promuovere la cultura della memoria italiana attraverso festival di musica, cinema, teatro, arti visive, workshop didattici, rassegne letterarie, iniziative editoriali (libri, cd, dvd).
E’ la prima rete nazionale composta da operatori culturali e spettatori impegnati nel recupero della memoria italiana, delle pagine troppo spesso dimenticate della storia contemporanea italiana.
L’associazione Arci Ponti di Memoria promuove operazioni culturali in difesa dei valori scritti nella nostra Costituzione e quelli fondanti della Resistenza, in ricordo delle vittime delle stragi che hanno insanguinato il nostro paese (Portella della Ginestra, piazza Fontana, piazza della Loggia, Questura di Milano, Italicus, Stazione di Bologna, Rapido 904), in memoria delle vittime di omicidi politici che a oggi non hanno avuto alcuna giustizia, in onore delle tante vittime uccise dalle mafie.
Organizza iniziative culturali che possano contribuire a diffondere la cultura della legalità contro la criminalità, la difesa e il rispetto dell’ambiente, il contrasto di ogni forma di razzismo e discriminazione, la dignità dei lavoratori.
Esporta in tutta Italia il format “La città dei narratori”, una carovana viaggiante composta da spettacoli di teatro di narrazione e “teatro civile”, set di canzone d’autore, rock, jazz, blues, musica etnica, rassegne cinematografiche, mostre, performance, reading letterari, laboratori didattici.

INFOLINE
http://www.faustoeiaio.it
http://www.facebook.com/groups/faustoeiaio/
http://pontidimemoria.it
https://www.facebook.com/AssociazionePontiDiMemoria

BOOKING
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

UFFICIO STAMPA
Andrea Guolo - 338/2712616 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

I PROTAGONISTI DI “IL SOGNO ITALIANO”
Daniele Biacchessi, giornalista e scrittore. Caporedattore di Radio24-Il Sole24ore. Premio Cronista 2004 e 2005 per il programma “Giallo e nero”. Premio “Raffaele Ciriello” 2009 per il libro “Passione reporter”. Premio Unesco 2011 per lo spettacolo “Aquae Mundi” con Gaetano Liguori. Ha pubblicato decine tra libri, prefazioni e interventi.
Tiziana Di Masi, attrice professionista, lavora nell’ambito del teatro civile e del teatro gastronomico per la promozione della cultura del cibo. Nel 2010, in collaborazione con Libera, crea un nuovo genere, il teatro civile-gastronomico, con lo spettacolo “Mafie in pentola. Libera Terra, il sapore di una sfida”.
Gaetano Liguori, già leader del gruppo Idea Trio, con cui ha tenuto più di tremila concerti, ha tenuto tournée in Germania, Francia, Svizzera, Portogallo, Cuba. È stato il primo musicista jazz italiano a suonare in India, Thailandia, Singapore e Malesia. E’ docente di pianoforte, e “Storia del Jazz” al Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano, titolare di una Master Class presso l’Università “Luigi Bocconi” di Milano.
Massimo Priviero ha una produzione caratterizzata dalla fusione tra rock e poesia. Ha collaborato ed è stato prodotto dal leggendario "Little" Steven Van Zandt. Numerosi, in tutti questi anni sono stati i tour ed anche i riconoscimenti di certa critica musicale e non solo, tuttavia mai cercati o inseguiti da un artista che seguita dopo tanto tempo a definirsi "un solitario menestrello di strada".
Michele Fusiello dal 2004 è collaboratore fisso degli spettacoli di teatro civile di Daniele Biacchessi. Con lui realizza le musiche di scene eseguite dal vivo di "La storia e la memoria", Fausto e Iaio, la speranza muore a 18 anni", "La fabbrica dei profumi", "Il sogno e la ragione" con il maestro Gaetano Liguori, "Punto Zero", "Ustica Punto Condor" e "Orazione civile per la Resistenza".

Le recensioni di AntimafiaDuemila

COSA NOSTRA S.P.A.

COSA NOSTRA S.P.A.

by Sebastiano Ardita

Nell'ultimo libro di Sebastiano Ardita il ritratto della...

LO STATO ILLEGALE

LO STATO ILLEGALE

by Gian Carlo Caselli, Guido Lo Forte

La mafia è storia di un intreccio osceno...


UN APPASSIONATO DISINCANTO

UN APPASSIONATO DISINCANTO

by Antonio Bonagura

La vita in maschera di un uomo dei...

LE MAFIE SULLE MACERIE DEL MURO DI BERLINO

LE MAFIE SULLE MACERIE DEL MURO DI BERLINO

by Ambra Montanari, Sabrina Pignedoli

In Germania si pensa che le mafie siano...


THE IRISHMAN

THE IRISHMAN

by Charles Brandt

Il libro da cui è stato tratto il...

LA RETE DEGLI INVISIBILI

LA RETE DEGLI INVISIBILI

by Nicola Gratteri, Antonio Nicaso

"Quella contro la 'ndrangheta è una battaglia che...


LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa