Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Ci vediamo a... Eventi Premio Europeo "Bianca di navarra 2013" a Sonia Alfano - 8 marzo

Ci vediamo a...

Premio Europeo "Bianca di navarra 2013" a Sonia Alfano - 8 marzo

premiazione-sonialfanoLa Fondazione La città invisibile e la Cooperativa Bianca Ricami &Design, in collaborazione con il Dipartimento Affari sociali del CAD e l'ente Europe Direct di Catania, presentano l'evento ELOGIO DELLA VERITÁ E DELL’IMPEGNO, Premio Europeo Bianca di Navarra 2013, Premio Hellen Keller, 8 marzo 2013, ore 18, Cine teatro Trinacria, Via di Portale 21, Biancavilla (CT)

Perchè una manifestazione sulla verità e l'impegno, nel giorno della festa donna? Mai come oggi si avverte l’esigenza di “prevenire l’avvelenamento del pozzo”, quel “pozzo” che contiene la “verità”, in tutte le sue espressioni, in tutte le sue accezioni, e in tutti i campi, da quello civile a quello interpersonale, dalla giustizia alla cultura, dallo sport al sociale. A minacciare le “acque” della o delle verità, sono principalmente tre fenomeni ben evidenziabili: la mafia, l’ignoranza, l’indifferenza. Tre aspetti riconducibili alla stessa causa: il predominio sulle persone e sui beni (specie quelli comuni). Nella lotta costante e vigile per la verità, le donne manifestano un grande senso di responsabilità e una tenacia che gli uomini spesso non riescono ad equiarare.
Tra le donne siciliane che in questi ultimi anni hanno dimostrato coraggio, determinazione, coerenza, costanza nella lotta per la verità e contro ogni forma di manipolazione dei fatti in funzione di un interesse particolare, Sonia Alfano si è distinta per il suo inossidabile impegno e per la sua incrollabile fiducia nel raggiungimento della verità. Lo dimostra il fatto che non solo la parola, ma anche la ricerca operativa della “verità” è sempre stata presente nei suoi interventi, sia come Presidente dell’Associazione familiari vittime di mafia che da Presidente della Commissione antimafia europea. Una ricerca che si radica nella volontà di ricevere giustizia per il brutale assassinio del padre, il giornalista Beppe Alfano, venti anni or sono, giustizia avversata da continue azioni mafiose fatte di depistaggi, minacce, calunnie. Una ricerca però che Sonia Alfano ha saputo condurre oltre le vicende personali, in un’instancabile e produttiva difesa delle tante famiglie di caduti per mano della mafia, non solo in Sicilia, ma in tutta Italia, e ancora di tutti coloro che ne sono stati vessati in vari ambiti:nel racket, nella denuncia, nell’opera di sorveglianza e mantenimento della legalità. Ecco allora perché la “Fondazione La città invisibile” e la Cooperativa femminile “Bianca Ricami & Design”, con la collaborazione del CAD Dipartimento Affari Sociali e dell’Agenzia Europe direct di Catania, hanno voluto sottolineare l’importanza della verità assegnando a Sonia Alfano il Premio Europeo Bianca di Navarra 2013. Un premio prestigioso, che festeggia quest’anno i suoi primi cinque anni, e che si avvale dell’opera artistica delle ricamatrici della Cooperativa, che hanno imboccato la strada della legalità e da tempo si preoccupano di valorizzare la tradizione del ricamo antico, traducendoli in un design innovativo, di alto artigianato.

La Fondazione La città invisibile, ente no profit attiva nell’educazione dei minori alla pacifica convivenza nel rispetto delle regole, ha creato la Scuola di vita e orchestra Falcone Borsellino, educando oltre 300 ragazzi della città di Catania e provincia, alla legalità attraverso la musica e la cultura. L’Orchestra infantile Falcone Borsellino, gemma preziosa di questa “onda di bene” promossa dalla Fondazione, suonerà nell’occasione i pezzi più celebri di musica classica, diretti dal grande Maestro Massimo Incarbone. E sempre in onore di Bianca di Navarra, è prevista l’esibizione del Maestro Giuseppe Severini, liutaio, musicista di musica medievale.
Quest'anno, oltre al prestigioso premio europeo Bianca di Navarra, La città invisibile e la Cooperativa consegneranno un Premio intitolato a Helen Keller (scrittrice, attivista e insegnante statunitense, sordo-cieca protgonista della storia del film Anna dei miracoli). Sarà premiata per la prima volta non una singola donna, ma un'intera squadra, quella di baskin, i SuperAbili di Avola, uomini e donne, disabili e non, all'insegna delle pluri-pari opportunità. Il baskin è lo sport che assomiglia al basket e può essere giocato da disabili anche di coloro che stanno sulla sedia a rotelle. Un premio dunque che intende elogiare l’impegno di gruppo, in una visione di costruzione corale, di squadra, della verità nelle relazioni umane che regolano l’assetto di una società democratica. Rilevante l’adesione all’evento di due enti, il Centro di ascolto del disagio, Dipartimento Affari Sociali, presieduto da Vera Ambra, e dell’ente di raccordo delle Politiche comunitarie per il comune di Catania, Europe Direct, a dimostrazione dell'interesse europeo di tutta la manifestazione.

Alfia Milazzo
(presidente)

Fondazione La città invisibile

Per info: fondazionelacittainvisibile.it

Le recensioni di AntimafiaDuemila

MAFIA NIGERIANA

MAFIA NIGERIANA

by Sergio Nazzaro

Nel dicembre 2012, dopo la denuncia di una...

MALAPUGLIA

MALAPUGLIA

edited by Andrea Leccese

Il fenomeno mafioso attecchisce in Puglia con molto...


IL PEGGIO DI ME

IL PEGGIO DI ME

by Ismaele La Vardera

Cosa succede se il candidato sindaco di Matteo...

GASPARE MUTOLO

GASPARE MUTOLO

by Anna Vinci

“Sono un sopravvissuto. Sono la memoria orale della...


LE MAFIE NELL'ECONOMIA LEGALE

LE MAFIE NELL'ECONOMIA LEGALE

by Rocco Sciarrone, Luca Storti

Le mafie continuano a prosperare sia nelle zone...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...

SALVATORE CANCEMI: RIINA MI FECE I NOMI DI...

SALVATORE CANCEMI: RIINA MI FECE I NOMI DI...

by Giorgio Bongiovanni

Le particolarità di questo libro 1. E’ la prima...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa