Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Ci vediamo a... Eventi 5° giornata della memoria dei giornalisti uccisi da mafia e terrorismo - 3 maggio

Ci vediamo a...

5° giornata della memoria dei giornalisti uccisi da mafia e terrorismo - 3 maggio

5 giornata memoriagiornalistiuccisi2La quinta edizione della Giornata della Memoria dedicata ai giornalisti uccisi da mafie e terrorismo si svolgerà tra un mese, il prossimo giovedì 3 maggio a Palermo nella Sala Gialla di Palazzo dei Normanni, sede dell'Assemblea regionale siciliana.

La manifestazione è organizzata dal Gruppo siciliano dell'Unci-Unione nazionale cronisti italiani, in collaborazione con l'Ordine regionale dei Giornalisti e con l'Assostampa siciliana, ed è patrocinata dalla Presidenza dell'Ars.
Negli anni precedenti l'evento si è svolto a Roma, Napoli, Milano e Genova. Saranno ricordati, tra gli altri, Mario Francese, Mauro De Mauro, Carlo Casalegno, Giancarlo Siani, Giuseppe Impastato, Giuseppe Fava, Cosimo Cristina, Mauro Rostagno, Giuseppe Alfano, Walter Tobagi, Giovanni Spampinato. L'Unci ricorderà anche gli altri giornalisti, foto-reporter e cameramen trucidati in azioni di guerra.
La giornata del 3 maggio prevede alle 8,45 la visita al Giardino della Memoria di via Ciaculli,dove magistrati dell'Anm e cronisti dell'Unci ricordano periodicamente tutte le vittime della mafia sistemando alberi e collocando targhe commemorative.
Quindi alle 10,15 è previsto un momento di preghiera nella Cappella Palatina e alle 11 l'inizio della cerimonia. Introdurrà il presidente regionale dell'Unci, Leone Zingales, poi sarà la volta del presidente dell'Ars, Francesco Cascio, che saluterà i presenti, mentre il presidente nazionale dell'Unci, Guido Columba, relazionerà sull'evento.
Ai familiari dei giornalisti uccisi toccherà ricordare i propri cari mentre i giornalisti minacciati negli ultimi anni racconteranno la propria esperienza.
Chiuderanno la manifestazione il presidente dell'Ordine dei Giornalisti Enzo Iacopino ed il presidente della Federazione nazionale stampa italiana, Roberto Natale.

Le recensioni di AntimafiaDuemila

GOTHA

GOTHA

by Claudio Cordova

Un'inchiesta che affonda le radici nella storia della...

A CASA NOSTRA

A CASA NOSTRA

by Danilo Guerretta, Monica Zornetta

"Parlare di mafia in Veneto? Ma se qui...


MAFIA NIGERIANA

MAFIA NIGERIANA

by Sergio Nazzaro

Nel dicembre 2012, dopo la denuncia di una...

MALAPUGLIA

MALAPUGLIA

edited by Andrea Leccese

Il fenomeno mafioso attecchisce in Puglia con molto...


IL PEGGIO DI ME

IL PEGGIO DI ME

by Ismaele La Vardera

Cosa succede se il candidato sindaco di Matteo...

GASPARE MUTOLO

GASPARE MUTOLO

by Anna Vinci

“Sono un sopravvissuto. Sono la memoria orale della...


LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa