Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Ci vediamo a... Eventi Dal Levante a Genova, i cento passi verso il 17 marzo

Ci vediamo a...

Dal Levante a Genova, i cento passi verso il 17 marzo

speciale liguria webScuole, studenti, insegnanti e cittadini insieme per ricordare le vittime innocenti delle mafie

«Stiamo coinvolgendo tutte le realtà del territorio nell'organizzazione del 17 marzo a Genova. Per noi è  una buona occasione per strutturarci e farci conoscere». Con queste parole Emilio Bufano, referente del coordinamento di Libera di La Spezia,  descrive i preparativi per la giornata della Memoria e dell'Impegno per le vittime innocenti delle mafie nel capoluogo ligure. Associazioni, sindacati, scuole, istituzioni, singoli cittadini. Hanno tutti un ruolo attivo nell'organizzazione “con la speranza che chi ha più responsabilità, come Confindustria, le associazioni di categoria o la camera di commercio, le voglia poi applicare tutto l'anno”, commenta Bufano.

Le scuole superiori della provincia, dove già da tempo si svolgono corsi di educazione alla legalità e alla cittadinanza, sono così coinvolte che alcuni studenti,  a breve, daranno vita a un presidio di La Spezia.  Primo obiettivo, intanto, caricare più persone possibili sul treno della legalità, offerto dalla Regione Liguria e da Libera, e dedicato a tutti i sostenitori della cultura antimafia, che potranno raggiungere Genova gratuitamente. Si parte alle 6.25 da Sarzana, al confine con la Toscana, dove il presidio “Dario Capolicchio” festeggia i tre anni di attività.  Per far salire a bordo proprio tutti, sono previste fermate nella località di Arcola, poi a la Spezia, Levanto, Sestri Levante, poi ancora a Chiavari, Rapallo, Recco, fino all'arrivo alle 7.15 a Genova Brignole.

Il gruppo storico del presidio di Sarzana, da poco ha formato l'associazione L'egalité, che si occupa di formazione nelle scuole ed eventi di promozione della cultura della legalità. Con nuove forze sta portando avanti una campagna di adesione anche nei comuni più piccoli, distribuendo volantini assieme alle associazioni. I sindaci di molti comuni hanno già confermato la loro presenza a Genova il 17.  La sensibilizzazione e il coinvolgimento dei cittadini spezzini sono sempre più intensi. Il 2012 è cominciato con un incontro a La Spezia il 17 gennaio con Nando dalla Chiesa, sulla Commissione antimafia di Milano. La giornata del 2 febbraio è stata invece interamente dedicata a don Luigi Ciotti, che ha incontrato la cittadinanza a La Spezia, ha ricevuto il premio “Costruttori di pace” a Castelnuovo Magra e ha poi inaugurato la Consulta della legalità a Sarzana, accolto con grande partecipazione e interesse. Sarà di ritorno a La Spezia il 6 marzo, dove incontrerà gli studenti.

Il 27 febbraio, invece, a Santo Stefano Magra si è tenuto un incontro pubblico con l'imprenditore testimone di giustizia Pino Masciari. E nelle scuole superiori della zona si susseguono le assemblee di istituto dedicate all'antimafia sociale, con l'intervento di rappresentanti dei vari settori Libera.


News correlate:

   - Narcomafie torna in Liguria - a cura di Narcomafie*
   - Genova, porta d'Europa - a cura di Libera
   - Verso il 17 marzo con Libera a Genova - di redazione
   - La Spezia, le mani delle mafie sulla provincia - di Elisa Palagi
   - XVII Giornata della Memoria e dell'Impegno - a cura di Mentelocale*

Le recensioni di AntimafiaDuemila

GOTHA

GOTHA

by Claudio Cordova

Un'inchiesta che affonda le radici nella storia della...

A CASA NOSTRA

A CASA NOSTRA

by Danilo Guerretta, Monica Zornetta

"Parlare di mafia in Veneto? Ma se qui...


MAFIA NIGERIANA

MAFIA NIGERIANA

by Sergio Nazzaro

Nel dicembre 2012, dopo la denuncia di una...

MALAPUGLIA

MALAPUGLIA

edited by Andrea Leccese

Il fenomeno mafioso attecchisce in Puglia con molto...


IL PEGGIO DI ME

IL PEGGIO DI ME

by Ismaele La Vardera

Cosa succede se il candidato sindaco di Matteo...

GASPARE MUTOLO

GASPARE MUTOLO

by Anna Vinci

“Sono un sopravvissuto. Sono la memoria orale della...


LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa