Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Ci vediamo a... Eventi "Il giorno che non c'è" - 29 febbraio

Ci vediamo a...

"Il giorno che non c'è" - 29 febbraio

ilgiorno-che-nn184Perché il 29 febbraio 2012 a Lamezia Terme sarà il giorno che non c'è? 
Perché dopo la serie di atti criminali che hanno caratterizzato l'attività 'ndranghetista nelle scorse settimane, culminati con l'attentato alla Comunità Progetto Sud di Don Giacomo Panizza, ci siamo chiesti che cosa potevamo fare per fermare tutto questo.


Il rischio che si corre in questi casi è farsi prendere dall'emotività, dalla rabbia delle prime ore, ricercare risposte semplici ed immediate. Una fiaccolata, una manifestazione, avrebbero lasciato il segno quanto un comunicato stampa o un attestato di solidarietà (ne sono arrivati tanti nelle ore successive all'attentato).

Abbiamo pensato che la lotta alla 'ndrangheta non deve essere una ricorrenza o una celebrazione, ma deve essere costruita e rafforzata attraverso un movimento culturale che riesca a smuovere le coscienze dei cittadini, che convinca la gente per bene, insomma, che la 'ndrangheta è una grave malattia che va sconfitta facendo così prevalere la libertà e la democrazia.

Abbiamo scelto mercoledì 29 febbraio 2012 per affermare la voglia di riscatto di una Città, di una Terra spesso costretta a piegarsi al potere 'ndranghetista, perché il prossimo anno non esisterà un 29 febbraio, perché così facendo non correremo il rischio che questo evento diventi una ricorrenza da celebrare.

Così il 29 febbraio 2012 sarà il giorno che non c'è, il giorno, finalmente, nel quale potremmo immaginare che la 'ndrangheta sia stata sconfitta. Il giorno in cui i cittadini di Lamezia Terme, si potranno riappropriare della propria città perché sarà finalmente libera.

Ai Cittadini di questo Paese, alle Istituzioni, ai vari soggetti che si riconoscono nell'Italia democratica e nei valori della Legalità resta il compito di riempire il vuoto che il giorno che non c'è la 'ndrangheta avrà lasciato libero, di occuparne gli spazi e di riappropriarsene, per tornare a viverli ma,soprattutto, per tornare a vivere...

Il Movimento delle Agende Rosse Calabria aderisce alla giornata del 29 febbraio a Lamezia Terme "IL GIORNO CHE NON C'è"
Condividiamo il bisogno, da voi espresso, del fare rete locale e nazionale per avvicinare sempre più il desiderato giorno. Un plauso alla volontà di proporre un variegato programma che promuova l'anti-ndrangheta in ogni periodo dell'anno, nelle piazze, per manifestare un sentimento vero, orgoglioso, a volto scoperto.






Le recensioni di AntimafiaDuemila

GOTHA

GOTHA

by Claudio Cordova

Un'inchiesta che affonda le radici nella storia della...

A CASA NOSTRA

A CASA NOSTRA

by Danilo Guerretta, Monica Zornetta

"Parlare di mafia in Veneto? Ma se qui...


MAFIA NIGERIANA

MAFIA NIGERIANA

by Sergio Nazzaro

Nel dicembre 2012, dopo la denuncia di una...

MALAPUGLIA

MALAPUGLIA

edited by Andrea Leccese

Il fenomeno mafioso attecchisce in Puglia con molto...


IL PEGGIO DI ME

IL PEGGIO DI ME

by Ismaele La Vardera

Cosa succede se il candidato sindaco di Matteo...

GASPARE MUTOLO

GASPARE MUTOLO

by Anna Vinci

“Sono un sopravvissuto. Sono la memoria orale della...


LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa