Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Ci vediamo a... Eventi VIII edizione del Premio Libero Grassi, “Adotta un articolo della Costituzione” – Iscrizioni entro il 20 febbraio

Ci vediamo a...

VIII edizione del Premio Libero Grassi, “Adotta un articolo della Costituzione” – Iscrizioni entro il 20 febbraio

Al via la VIII edizione del Premio Libero Grassi
“Adotta un articolo della Costituzione”
Iscrizioni entro il 20 febbraio

LEGALITA’: SCUOLA E MONDO DELLE IMPRESE INSIEME NEL NOME DI LIBERO GRASSI


la-costituzione-della-repubblica-italiana-web


La VIII edizione del “Premio Libero Grassi” – iniziativa dedicata all’imprenditore ucciso dalla mafia nel 1991 per aver denunciato i suoi estortori - ideata da Solidaria in accordo con la famiglia Grassi, realizzata con il sostegno di Confcommercio–Imprese per l’Italia e dello Sportello Legalità della Camera di Commercio di Palermo e la collaborazione del Ministero dell’Istruzione Università e Ricerca, lancia agli studenti delle scuole italiane di ogni ordine e grado una sfida: “Adotta un articolo della Costituzione”.
Il bando di concorso lascia libertà agli studenti che intendono partecipare di scegliere la forma creativa più consona (articoli, approfondimenti, riflessioni, lettere, sceneggiature di spot audio e video) per affrontare i principi contenuti nella Costituzione Italiana, che resta il principale presidio dei valori della legalità nel nostro Paese. Il 20 febbraio è il termine di iscrizione delle scuole, che poi avranno tempo fino al 12 marzo 2012 per presentare i propri elaborati.

Pina Grassi, moglie di Libero Grassi, saluta così l’avvio di questa nuova edizione del Premio: “Sappiamo tutti che l’economia è in crisi; ma questa consapevolezza generica non ci tranquillizza. Come diminuire le percentuali di disoccupazione, di sottoccupazione, di illegalità? Se tutti i cittadini, soprattutto i più fortunati, i più ricchi, i più bravi pagassero le tasse in proporzione ai loro redditi, i problemi del paese diminuirebbero e l’equilibrio sociale sarebbe più accettabile. Se si adempie al dovere di pagare le tasse, si ottiene il diritto di fruire dei beni collettivi: la sanità, la scuola, la gestione della città e dei servizi pubblici, il diritto alla casa, in sintesi tutti i diritti degli uomini, delle donne e dei minori – di qualunque paese siano- anche se ‘poveracci’. La nostra costituzione prevede questi diritti. A noi cittadini il compito di renderli reali. Agli studenti che parteciperanno all'VIII edizione del Premio Libero Grassi l'augurio di sapere ancora una volta stimolarci a riflettere con i loro lavori”.

Sottolinea Luca Squeri, Presidente della Commissione Sicurezza e Legalità di Confcommercio, “l’art. 41 della Costituzione riassume nella sua semplice enunciazione - L’iniziativa economica privata è libera. Non può svolgersi in contrasto con l’utilità sociale o in modo da recare danno alla sicurezza, alla libertà, alla dignità umana – i principi ispiratori di Confcommercio e del suo impegno per la legalità nell’interesse delle imprese e dell’intera collettività, nel cui ambito il sostegno al Premio Libero Grassi, puntando sulle nuove generazioni vuole essere un investimento per il futuro del nostro Paese”.

Roberto Helg Presidente della Camera di Commercio di Palermo afferma: “il tema di questo anno del Premio Libero Grassi, consente agli studenti importanti momenti di riflessione sulla Costituzione, legge fondamentale dello Stato che detta il complesso di regole relative all’organizzazione e al funzionamento della nostra società e le norme riguardanti i diritti e i doveri dei cittadini. Per vivere nella legalità è necessario che tutti i cittadini siano educati a rispettare le regole e a convivere rispettando se stessi e gli altri. Perché ciò avvenga è indispensabile iniziare dai più giovani e quindi dalla scuola”.

Salvatore Cernigliaro, presidente della coop. Solidaria, aggiunge: “La ferma adesione di Libero Grassi ai valori e ai principi costituzionali ha ispirato il tema di questa nuova edizione del Premio che Solidaria gli dedica da ormai otto anni. Speriamo che questa nostra iniziativa possa animare nelle scuole una ampia discussione sulla nostra Costituzione, certi che, ancora una volta, gli alunni sapranno stupirci per la vitalità e l’originalità delle loro riflessioni e delle loro idee”.

Alla VIII edizione del Premio hanno aderito anche Transparency International Italia, il Consorzio Oscar Romero di Reggio Emilia, il Coordinamento Libero Grassi di Salerno, il Festival dell’Impegno Civile–Le Terre di Don Peppe Diana di Casal di Principe, Con le armi della Cultura di Roma, Pentapolis di Milano, Telejato di Partinico, Comitato Fa la cosa giusta Sicilia, l’Assoc. Antiracket e antiusura della Consulta delle piccole e medie imprese di Palermo.

Per scaricare il bando solidariaweb.org, confcommercio.it, www.istruzione.it

Per info e contatti
www.confcommercio.it

Le recensioni di AntimafiaDuemila

GOTHA

GOTHA

by Claudio Cordova

Un'inchiesta che affonda le radici nella storia della...

A CASA NOSTRA

A CASA NOSTRA

by Danilo Guerretta, Monica Zornetta

"Parlare di mafia in Veneto? Ma se qui...


MAFIA NIGERIANA

MAFIA NIGERIANA

by Sergio Nazzaro

Nel dicembre 2012, dopo la denuncia di una...

MALAPUGLIA

MALAPUGLIA

edited by Andrea Leccese

Il fenomeno mafioso attecchisce in Puglia con molto...


IL PEGGIO DI ME

IL PEGGIO DI ME

by Ismaele La Vardera

Cosa succede se il candidato sindaco di Matteo...

GASPARE MUTOLO

GASPARE MUTOLO

by Anna Vinci

“Sono un sopravvissuto. Sono la memoria orale della...


LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa