Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Ci vediamo a... Libri Presentazione del libro ''Un morto ogni tanto'' - Jesi, 3 Dicembre

Ci vediamo a...

Presentazione del libro ''Un morto ogni tanto'' - Jesi, 3 Dicembre

20181128 borrometi libro jesiTorna a Jesi (AN), Paolo BORROMETI, dopo la notizia di un attentato sventato ai danni suoi e dei ragazzi della sua scorta, per presentare il suo libro, “Un morto ogni tanto”, che in meno di un mese dall’uscita è già alla quarta edizione.
Un libro ed una voce, libera e critica, che hanno provato in ogni modo a censurare, ma senza riuscirci. Dopo la pubblicazione del libro, sono arrivati insulti, nuove minacce di morte, querele ventilate con sapore intimidatorio. Segni evidenti che la sua testimonianza, come sempre resa con carte e documenti alla mano, è vera e molto scomoda. Giornalista d'inchiesta serio e coraggioso, Paolo però non si ferma e continua a girare l’Italia per raccontare di mafiosi senza scrupoli votati dai politici, di deputati collusi, dello sfruttamento e della violenza che si nascondono dietro la filiera del pomodorino Pachino Igp, della compravendita di voti, del traffico di armi e droga, delle guerre tra i clan per il controllo del territorio. Di vicende che, partendo dalla Sicilia, riguardano tutto il Paese.
C’è chi conta sul silenzio per assicurarsi l’impunità, ed è disposto a tutto per mettere a tacere chi rompe quel silenzio, ma Paolo Borrometi ci chiede al contrario di dare voce alle sue inchieste, per le quali ha messo e mette a rischio la sua vita, e di aiutarlo a diffondere ciò che qualcuno avrebbe voluto impedirgli di raccontare: “Non permettete, come stanno cercando di fare, che tutto possa passare nel dimenticatoio. Non permettetelo. Ne va della libertà di ognuno di Noi. Libertà, perché adesso basta: bisogna sapere cosa arriva sulle nostre tavole e quanto le mafie ci guadagnano, bisogna sapere di quei politici che sono in affari con i boss mafiosi, bisogna sapere che da Augusta e da Lentini parte la mafia peggiore, quella dei colletti bianchi e che arriva nelle più alte istituzioni del nostro Paese”.
Paolo ci mette in condizione di sapere, sta a noi decidere da che parte stare.

Alla presenza dell’Autore e di Salvatore Borsellino, fratello del magistrato Paolo ucciso a Palermo il 19 luglio 1992, presenteremo il suo libro “Un morto ogni tanto” Lunedì 3 DICEMBRE 2018 alle ore 21 al Palasport “E. Triccoli” di Jesi (AN), in Via Tabano.

Ingresso libero e gratuito!

Evento Facebook: facebook.com/events/2179726955687664

Le Agende Rosse - gruppo "C. Alberto dalla Chiesa e E. Setti Carraro" di Ancona e provincia

Le recensioni di AntimafiaDuemila

NUDDU

NUDDU

by Pietro Orsatti

Un’inchiesta giornalistica senza apparente via di uscita e...

IL PADRINO DELL'ANTIMAFIA

IL PADRINO DELL'ANTIMAFIA

by Attilio Bolzoni

Un siciliano che è “nel cuore” di un...


FIGLI DEI BOSS

FIGLI DEI BOSS

by Dario Cirrincione

Questo è un libro di storie e di...

IL CASO MOBY PRINCE

IL CASO MOBY PRINCE

by Gabriele Bardazza, Francesco Sanna

Per la prima volta in un libro, i...


AMEN

AMEN

by Antonio Ferrari

L’attentato a Giovanni Paolo II e i molti...

LE ULTIME PAROLE DI FALCONE E BORSELLINO

LE ULTIME PAROLE DI FALCONE E BORSELLINO

by Antonella Mascali

Questo libro raccoglie i principali interventi, le interviste,...


HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa