Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Ci vediamo a... Dibattiti Proiezione del film ''Mario soffia sulla cenere'' - Palermo, 12 Maggio

Ci vediamo a...

Proiezione del film ''Mario soffia sulla cenere'' - Palermo, 12 Maggio

mario soffia sulla cenere filmAll’interno della 5° edizione de “I Classici in strada 2018", sabato 12 maggio alle ore 16 presso l’ex Cinema Edison in Piazza Colajanni Napoleone a Palermo sarà proiettato il film “Mario soffia sulla cenere” del regista Alberto Castiglione con Alessandro Schiavo, Simona Malato, Aurora Quattrocchi, Salvo Piparo, Emanuele Puglia, Paolo La Bruna e Marika Pugliatti.
All’evento saranno presenti il regista e gli attori.

IL FILM
I fatti narrati in "Mario soffia sulla cenere" si collocano, tra gli anni '80 ed oggi, in un paese dell'entroterra di Sicilia. All'interno di questo arco temporale, si racconta la vita di una famiglia e del suo rapporto con la terra che è lavoro, fonte di sussistenza e di vita. Questo rapporto, forte e pieno di contrasti, duro e passionale, emerge attraverso l'esperienza di vita di un bambino - Mario, e poi attraverso i suoi ricordi e i conflitti interiori di uomo adulto la cui vita si svolge in città, a Palermo. La morte della nonna Angela 20180512 i classici in strada 2018(figura di forte riferimento per il protagonista) ed un amore inaspettato, saranno un motivo scatenante nella rielaborazione del passato di Mario, in cui si nasconde un segreto. Ed è proprio il segreto che Mario si porta dentro che lo allontanerà dalla famiglia, dalla madre e dalle sue origini. È quasi estate. Mario viene avvisato dalla madre che il tetto della vecchia casa di campagna è crollato e che Giuseppe tenterà di ricostruirlo. Quella casa di campagna, "la robba", era già molto vecchia quando Mario era piccolo e ricorda che già pioveva dentro tutte le volte che col padre ed il fratello Giuseppe vi si erano riparati. Il crollo di quel tetto diventa quasi metafora della condizione emotiva di Mario. Mario ritornerà durante quell'estate. Cercherà prima il dialogo e poi la riconciliazione col fratello Giuseppe.

Per maggiori informazione: mymovies.it

IL TRAILER

Le recensioni di AntimafiaDuemila

IL CASO TORTORA

IL CASO TORTORA

by Luca Steffenoni

A trent'anni dalla morte di Enzo TortoraUn legal...

L'ULTIMA NOTTE DI ALDO MORO

L'ULTIMA NOTTE DI ALDO MORO

by Paolo Cucchiarelli

'Ecco dove fu ucciso Moro'Esce 'L'ultima notte del...


LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...

CARLO ALBERTO DALLA CHIESA. UN PAPÀ CON GLI ALAMARI

CARLO ALBERTO DALLA CHIESA. UN PAPÀ CON GLI ALAMARI

by Simona dalla Chiesa

"Un papà con gli alamari" non è una...


LA VERITÀ SUL PROCESSO ANDREOTTI

LA VERITÀ SUL PROCESSO ANDREOTTI

by Gian Carlo Caselli, Guido Lo Forte

Giulio Andreotti è stato assolto dall’accusa di associazione...

LA MAFIA DOPO LE STRAGI

LA MAFIA DOPO LE STRAGI

by Attilio Bolzoni

Totò Riina è scivolato nella tomba con tutti...


LA CRIMINALITA' SERVENTE NEL CASO MORO

LA CRIMINALITA' SERVENTE NEL CASO MORO

by Simona Zecchi

A quarant’anni dal sequestro e dall’omicidio di Aldo...

B. COME BASTA!

B. COME BASTA!

by Marco Travaglio

"Tutto ciò che ha fatto, anzi ci ha...


Libri in primo piano

collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI

Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia



quarantanni-di-mafia-agg
Saverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinita
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa


il ritorno del principe homeSaverio Lodato
Roberto Scarpinato


IL RITORNO DEL PRINCIPE
La criminalità dei potenti
in Italia



ho ucciso giovanni falcone homeSaverio Lodato

HO UCCISO
GIOVANNI FALCONE

La confessione
di Giovanni Brusca