Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Ci vediamo a... Dibattiti ''Quei 100 passi tra Stato e Mafia'' - 15 Maggio

Ci vediamo a...

''Quei 100 passi tra Stato e Mafia'' - 15 Maggio

20150515-100-passi-mafia-statoVenerdì 15 maggio 2015, alle ore 11:00, presso la Facoltà di giurisprudenza (Piazza Umberto I, 1) di Bari (2° piano, aula 3), riviviamo il ricordo di Peppino Impastato, raccontato da suo fratello Giovanni.
A moderare l’incontro i coordinatori delle associazioni organizzatrici, Savino Percoco del Movimento Agende Rosse della Prov. di Bari (gruppo Giuseppe Di Matteo) e Roberto Varricchio dell’ass. culturale Santa Madre Puglia.


Un importante appuntamento intitolato “quei 100 passi tra Stato e mafia” in cui verranno ripercorsi le fasi salienti della vita di Peppino, un giornalista, poeta e attivista nato a Cinisi (PA) da una famiglia di origine mafiose, da cui prese le distanze etico /culturali rompendo persino i legami con suo padre Luigi.
 Memorabili le sue scenografiche denunce, nelle quali, attraverso la satira su giornali, esposizioni fotografiche di piazza ed il programma radiofonico “onda pazza” di Radio Aut, beffeggiava mafiosi (Tano Seduto …) e politici collusi. 

Peppino fu assassinato per ordine del boss Gaetano Badalamenti il 9 maggio di 37 anni fa, nello stesso giorno del ritrovamento del cadavere di Aldo Moro, ma il suo omicidio non ha impedito che il suo insegnamento antimafioso continuasse ad aleggiare quale monito per le generazioni future.



"Se si insegnasse la bellezza alla gente, la si fornirebbe di un’arma contro la rassegnazione, la paura e l’omertà”
Peppino Impastato

Movimento Agende Rosse Prov. di Bari – Giuseppe Di Matteo
Ass. Culturale Santa madre Puglia

Le recensioni di AntimafiaDuemila

LA NOTTE DELLA CIVETTA

LA NOTTE DELLA CIVETTA

by Piero Melati

Leonardo Sciascia pubblicò "Il giorno della civetta" nel...

INTORNO A PEPPINO

INTORNO A PEPPINO

by Salvo Vitale

Peppino Impastato, assassinato a trent'anni dai mafiosi di...


LA SCOPERTA DI COSA NOSTRA

LA SCOPERTA DI COSA NOSTRA

by Gabriele Santoro

Questa è la storia di un mafioso e...

PAPA FRANCESCO. LA DITTATURA DELL'ECONOMIA

PAPA FRANCESCO. LA DITTATURA DELL'ECONOMIA

edited by Ugo Mattei

"Così come il comandamento 'non uccidere' pone un...


COSA NOSTRA S.P.A.

COSA NOSTRA S.P.A.

by Sebastiano Ardita

Nell'ultimo libro di Sebastiano Ardita il ritratto della...

LO STATO ILLEGALE

LO STATO ILLEGALE

by Gian Carlo Caselli, Guido Lo Forte

La mafia è storia di un intreccio osceno...


HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa