Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Ci vediamo a... Dibattiti Catania. "Una città per la Costituzione" - 6, 12, 13 e 14 Maggio

Ci vediamo a...

Catania. "Una città per la Costituzione" - 6, 12, 13 e 14 Maggio

porcasi-una-citta-per-la-costituzione-2014L’Istituto di Istruzione Superiore ITN - ITG - ITG - Riposto
I.P.S.S.A.A.R. “G. Falcone” - Giarre

in collaborazione con Coordinamento Docenti Referenti “Educazione alla Legalità” - Territorio Jonico-Etneo, A.S.A.E.C. “Libero Grassi” - Catania, Associazione Culturale “Gruppo Santo Calì” presentano
"
UNA CITTA’ PER LA COSTITUZIONE".


SCARICA IL
PROGRAMMA

Mentre lo Stato italiano cerca un modo per uscire dalla crisi, l’Istruzione Pubblica cerca di garantire agli studenti il diritto allo studio sancito dalla Costituzione. I fondi scarseggiano, e le scuole si arrangiano con quel poco che passa lo Stato anzi la Regione con i fondi di una L.R. 20/99 che garantisce un piccolo contributo alle scuole che vogliono attivarsi per “… la crescita di una coscienza civile…”. Un esempio è dato dagli Istituti Superiori di Riposto, in provincia di Catania, che non vogliono rinunciare a formare i loro alunni come bravi cittadini del domani, ed utilizzano ogni loro risorsa per organizzare al meglio i propri spazi operativi. Nell’ambito della manifestazione “Una città per la Costituzione” organizzata dall’Istituto di Istruzione Superiore di Riposto ITN – ITG – IPS – I.P.S.S.A.A.R. “G.Falcone”, in collaborazione con il Comune di Riposto e il contributo dell’Assessorato Regionale Pubblica Istruzione, gli studenti nel corso di quest’anno hanno dato prova della loro creatività e del loro impegno costruttivo e fantasioso per “affrescare” le pareti interne delle loro aule e dei corridoi con soggetti liberamente scelti e gioiosamente realizzati. Ma non solo questo, il progetto di cui parliamo contiene anche tanti altri momenti di laboriosa creatività sui temi della Costituzione. Mostre, laboratori teatrali, spettacoli, officine per la produzione di sculture teatrali: entro il maggio del 2015, a partire dall’Istituto di Istruzione Superiore di Riposto tante altre scuole del territorio realizzeranno, in raccordo con le associazioni e gli enti locali un’infinita quantità di iniziative dedicate alla Costituzione.
Giorno 6 maggio e per tutto il mese fino a Giugno al Comune  di Riposto, sarà possibile visitare la mostra “La Storia d’Italia attraverso la pittura “dell’artista Gaetano Porcasi “pittore d’impegno civile”. G. 6 alle 9,30 al Comune di Riposto lo stesso pittore assieme al sociologo prof. Carmelo Crisafulli incontreranno delegazioni  di studenti delle  scuole che  potranno ammirare le tele su cui si ritraggono i momenti salienti della storia d’Italia  analizzata, anche  attraverso   alcuni momenti drammatici , che meritano memoria e certamente ancora analisi dal punto di vista storico e politico. Dalla strage di Bronte del lontano 1860 a quella di via d’Amelio, o dell’isola del Giglio (2012).   Osservando le opere di Porcasi si notano il senso etico e la fantasia che hanno guidato le sue pennellate, capaci di trasmettere a colui che le guarda dolore  e compianto nel  contrasto fra bene e male. le battaglie sindacali e le stragi di mafia,  trasformano i quadri stessi  una sorta di messaggio sociale che vuole denunciare la “civiltà offesa” che essi rappresentano. Una pittura, dunque che denuncia,  ed invita a  non dimenticare.  La mostra resterà a disposizione delle scolaresche che vorranno visitarla fino alla fine dell’anno scolastico.
Tutto ciò non deve però restare nel ricordo come l’azione di una rete di scuole   particolarmente virtuose , che con l’aiuto e il supporto dell’Assessorato Regionale alla P.I. realizzano importanti attività che insegnano a capire ed aiutano a crescere le nuove generazioni poiché è giusto che queste iniziative diventino l’ordinario, perché un giorno gli attuali uomini al potere saranno il passato e i giovani di oggi saranno il presente. E dunque noi vorremmo che fosse possibile visitare sempre durante l’anno queste mostre che invitano a riflettere e non solo occasionalmente  di tanto in tanto..

Gaetano Tadduni
IVA - I.T. G. Colajanni di Riposto
 
una-citta-per-la-costituzione-2014-big

Le recensioni di AntimafiaDuemila

GOTHA

GOTHA

by Claudio Cordova

Un'inchiesta che affonda le radici nella storia della...

A CASA NOSTRA

A CASA NOSTRA

by Danilo Guerretta, Monica Zornetta

"Parlare di mafia in Veneto? Ma se qui...


MAFIA NIGERIANA

MAFIA NIGERIANA

by Sergio Nazzaro

Nel dicembre 2012, dopo la denuncia di una...

MALAPUGLIA

MALAPUGLIA

edited by Andrea Leccese

Il fenomeno mafioso attecchisce in Puglia con molto...


IL PEGGIO DI ME

IL PEGGIO DI ME

by Ismaele La Vardera

Cosa succede se il candidato sindaco di Matteo...

GASPARE MUTOLO

GASPARE MUTOLO

by Anna Vinci

“Sono un sopravvissuto. Sono la memoria orale della...


LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa