Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Ci vediamo a... Dibattiti Summer School Organized Crime III edizione - dal 9 al 13 settembre

Ci vediamo a...

Summer School Organized Crime III edizione - dal 9 al 13 settembre

libera-bandiera-web1Talenti antimafiosi: a Milano l’appuntamento con la Summer School Organized Crime
di Nando dalla Chiesa - 23 agosto 2013
Sogno una Woodstock dell’antimafia. Un grandioso appuntamento che riunisca tutti quelli che scrivono di mafie, le studiano, vi fanno seminari, musica, film, spettacoli teatrali, televisione, programmi radiofonici. Un appuntamento che metta insieme i magistrati di punta e i registi, gli studenti e i commercianti che hanno reagito al pizzo, i blogger di combattimento e gli assessori che organizzano rassegne. Qualcosa di gioioso e di serio - niente circhi, per favore  -, punto d’arrivo storico e storico punto di partenza. Un giorno non lontano riusciremo a realizzarlo, un passo dietro l’altro.
Ecco, la prossima edizione della Summer School milanese in Organized Crime va vista proprio in questa prospettiva: un primo passo verso un evento che oggi può sembrare ancora una chimera. Mi capitò di immaginarlo lo scorso anno. Si stava svolgendo la seconda edizione della Summer School che teniamo ogni settembre presso la facoltà di Scienze Politiche di Milano. Avevamo invitato tra i relatori alcuni giovani ricercatori, chiedendo loro di presentare i risultati dei propri lavori. Dopo un paio di giorni sia io sia i miei collaboratori sia gli iscritti restammo stupiti per il livello delle conoscenze e le capacità di approfondimento dimostrati da questi studiosi trentenni. Mi chiesi quanti ve ne fossero come loro in Italia e anche all’estero; quanti i cui nomi non erano noti al grande pubblico dell’antimafia ma stavano producendo conoscenze nuove e importanti per il paese attraverso la propria ricerca sul campo. E pensai che la cosa più bella sarebbe stata di riunirli tutti nella Summer School di quest’anno,  mettendo così a disposizione della comunità scientifica (e degli iscritti) le novità proposte dalle ricerche in corso sulle organizzazioni mafiose. Svecchiare, costruire nuovi panorami collettivi, in un confronto con gli studiosi più noti e affermati, incaricati di porre problemi, di dialogare in pubblico con i talenti più giovani. Ebbene, siamo riusciti a farlo.
Dal 9 al 13 settembre, presso la facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Milano, si terrà la terza edizione della Summer School esattamente come, con Ombretta Ingrascì e Martina Panzarasa, l’avevamo immaginata. Cinque giorni a tempo pieno, con la possibilità di iscriversi anche a singole giornate. Titolo: “Talenti antimafiosi”. E a raduno i giovani ricercatori e studiosi sotto i 35 anni, dall’Italia ma anche dalla Francia, dall’Inghilterra, dalla Lituania. Una inedita ribalta per una nuova generazione che sta mettendo insieme conoscenze di primissimo livello, praticamente ignote al pubblico ma anche alla maggioranza degli esperti. Sarà, credo, un’occasione straordinaria per chi non vuole adagiarsi sulle cose già note da tempo o sui molti luoghi comuni accumulatisi pigramente sulla materia.
Sono previste diverse sessioni: storia e politica, società economia e territorio, cultura e genere, diritto e antimafia. Con relazioni che andranno dalla violenza mafiosa in campagna elettorale all’effetto mafia sulla qualità della classe politica; dalla penetrazione mafiosa in Veneto o nel Lazio, in Lombardia o in Liguria,  alla protezione dei testimoni; dal linguaggio della mafia siciliana al traffico di donne o al ripudio femminile della cultura ‘ndranghetista; dall’influenza della mafia sulla struttura dei bilanci pubblici fino alle caratteristiche dei nuovi movimenti antimafia.E in più la mafia russa e quella romena, quella nigeriana e i narcos messicani. In diversi formati, saranno più di trenta i giovani talenti che si avvicenderanno nelle cinque giornate, invitati a confrontarsi in pubblico sui propri risultati con studiosi o esperti più “anziani” come Armando Spataro o Michele Polo, Antonio La Spina e Umberto Santino, Alessandra Dino e Rocco Sciarrone, Alberto Vannucci o Stefania Pellegrini. Chiuderanno per le istituzioni Giuliano Pisapia e Pietro Grasso.
Un salto di qualità nell’alta formazione antimafia, con contributi di iscrizione bassi per favorire la partecipazione dei giovani. Il primo passo verso la nostra Woodstock è pronto.



ORGANIZED CRIME III EDIZIONE  - PROGRAMMA
Talenti antimafiosi.
I giovani ricercatori e le nuove ricerche sulla criminalità organizzata

9-13 settembre 2013, Facoltà di Scienze politiche, economiche e sociali, Aula 5.

Un appuntamento formativo atteso ogni anno dalla comunità scientifico-civile per la prima metà di settembre. Cinque giorni full time  per approfondire un tema cruciale e di frontiera in materia di Organized Crime.

La terza edizione della Summer School in Organized Crime sarà un’inedita occasione d’incontro e confronto con i giovani “Talenti antimafiosi”: studiosi under 35 impegnati, nei più diversi settori disciplinari, in ricerche innovative sugli aspetti emergenti della criminalità organizzata.
L'obiettivo è di offrire per la prima volta ai partecipanti un panorama completo delle “frontiere della conoscenza”, ovvero delle più aggiornate analisi provenienti dalle nuove generazioni di scienziati sociali impegnati a studiare il fenomeno mafioso a livello nazionale e internazionale.

I giovani studiosi presenteranno i frutti delle loro ricerche a più esperti discussants:  Stefania Carnevale (Università degli Studi di Ferrara), Piero Colaprico (La Repubblica), Nando dalla Chiesa (Università degli Studi di Milano), Alessandra Dino (Università degli Studi di Palermo),  Lorenzo Frigerio (Libera Informazione), Kirstin Hausen (Associazione Stampa Estera), Ombretta Ingrascì (Vicedirettrice della Summer School Organized Crime), Antonio La Spina (LUISS), Luisa Leonini (Università degli Studi di Milano), Monica Massari (Università degli Studi di Napoli Federico II), Stefania Pellegrini (Alma Mater Studiorum Università di Bologna), Michele Polo (Università Commerciale Luigi Bocconi), Umberto Santino (Centro Siciliano di Documentazione “Peppino Impastato”), Marco Santoro (Alma Mater Studiorum Università di Bologna), Rocco Sciarrone (Università degli Studi di Torino), Armando Spataro (Procura della Repubblica di Milano) e Alberto Vannucci (Università degli Studi di Pisa).

Il programma delle relazioni ufficiali sarà arricchito, dal martedì al venerdì, da una sessione speciale riservata ai working paper di autori under 35 liberamente inviati in visione alla Summer School e selezionati da un apposito comitato scientifico

Nell’ultima giornata di lavori è inoltre prevista la partecipazione di due ospiti speciali: il sindaco di Milano Giuliano Pisapia e il Presidente del Senato Pietro Grasso.

Anche l’edizione di quest’anno sarà patrocinata dal Comune di Milano e da Libera, Associazioni, nomi e numeri contro le mafie.

Direttore: prof. Fernando dalla Chiesa
Vicedirettrice: dott.ssa Ombretta Ingrascì
Segreteria scientifica: dott.ssa Martina Panzarasa
Segreteria organizzativa: dott.ssa Daniela Tagliaferro

Contributo d'iscrizione
   
500 euro (IVA Inclusa)
    400 euro (IVA Inclusa) per ricercatori, insegnanti, quadri della pubblica amministrazione ed esponenti delle forze dell'ordine
    300 euro (IVA Inclusa) per studenti, dottorandi, assegnisti e quadri di associazioni antimafia

Termine presentazione candidature: 25 agosto 2013

Call for papers
Una sezione della Summer School sarà dedicata ai contributi inviati volontariamente da giovani ricercatori. Le comunicazioni non dovranno superare i 20 minuti e i contenuti scritti relativi saranno valutati precedentemente da una commissione scientifica. I lavori selezionati saranno presentati e discussi in aula.
I contributi devono pervenire entro il 2 agosto all'indirizzo e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Certificazione rilasciata
Ai partecipanti sarà rilasciato da parte del Dipartimento di Scienze Sociali e Politiche  l'attestato di partecipazione alla Summer School.
Il corso prevede l'assegnazione di 3 CFU (per gli studenti di corsi di laurea triennale e magistrali).

Per informazioni
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
sito web organizedcrime
unimi.it

Le recensioni di AntimafiaDuemila

GOTHA

GOTHA

by Claudio Cordova

Un'inchiesta che affonda le radici nella storia della...

A CASA NOSTRA

A CASA NOSTRA

by Danilo Guerretta, Monica Zornetta

"Parlare di mafia in Veneto? Ma se qui...


MAFIA NIGERIANA

MAFIA NIGERIANA

by Sergio Nazzaro

Nel dicembre 2012, dopo la denuncia di una...

MALAPUGLIA

MALAPUGLIA

edited by Andrea Leccese

Il fenomeno mafioso attecchisce in Puglia con molto...


IL PEGGIO DI ME

IL PEGGIO DI ME

by Ismaele La Vardera

Cosa succede se il candidato sindaco di Matteo...

GASPARE MUTOLO

GASPARE MUTOLO

by Anna Vinci

“Sono un sopravvissuto. Sono la memoria orale della...


LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa