Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Ci vediamo a... Dibattiti “Educare alla legalità: conoscere per agire” incontro con Salvatore Borsellino - 12 giugno

Ci vediamo a...

“Educare alla legalità: conoscere per agire” incontro con Salvatore Borsellino - 12 giugno

salvatore-borsellinoBusto Garolfo - In occasione del 20esimo anniversario delle stragi di Capaci e di via d’Amelio, l’oratorio Sacro Cuore, con il patrocinio del comune di Busto Garolfo, presenta “Educare alla legalità: conoscere per agire”. Martedì 12 giugno, ore 21.00, alla sala della comunità, si terrà un incontro con Salvatore Borsellino.

Grazie anche alla mediazione del giornalista Saverio Clementi, lo scopo è quello di diffondere una maggiore cultura della legalità all’interno della nostra comunità, con uno sguardo privilegiato ai più giovani. L’evento vuole essere il momento più alto di tutta l’iniziativa e mira a far conoscere, attraverso i ricordi del fratello Salvatore, le importanti qualità di quello che è stato un grande uomo oltre che un ottimo magistrato.
Dalla morte di Paolo, nella strage di via d’Amelio, Salvatore è in prima linea nella lotta contro la mafia e nella sensibilizzazione dei temi della legalità. Nella fattispecie, ha fondato il Movimento delle Agende Rosse, in riferimento all’Agenda sulla quale Paolo Borsellino scriveva appunti personali, supposizioni e dichiarazioni di collaboratori di giustizia. Agenda sparita dalla borsa di cuoio, appoggiata sul sedile posteriore dell'auto sulla quale viaggiava il Giudice, subito dopo la strage. Il Movimento ha come tematica la difesa della legalità, la funzione della Società Civile, la difesa della Magistratura, l'approfondimento delle tematiche relative alla criminalità mafiosa e alle infiltrazioni di questa nella politica e nella pubblica Amministrazione, la ricerca della Verità e la richiesta di Giustizia sulle stragi del '92 e del '93.

Alessandro Marchesin

Le recensioni di AntimafiaDuemila

LA NOTTE DELLA CIVETTA

LA NOTTE DELLA CIVETTA

by Piero Melati

Leonardo Sciascia pubblicò "Il giorno della civetta" nel...

INTORNO A PEPPINO

INTORNO A PEPPINO

by Salvo Vitale

Peppino Impastato, assassinato a trent'anni dai mafiosi di...


LA SCOPERTA DI COSA NOSTRA

LA SCOPERTA DI COSA NOSTRA

by Gabriele Santoro

Questa è la storia di un mafioso e...

PAPA FRANCESCO. LA DITTATURA DELL'ECONOMIA

PAPA FRANCESCO. LA DITTATURA DELL'ECONOMIA

edited by Ugo Mattei

"Così come il comandamento 'non uccidere' pone un...


COSA NOSTRA S.P.A.

COSA NOSTRA S.P.A.

by Sebastiano Ardita

Nell'ultimo libro di Sebastiano Ardita il ritratto della...

LO STATO ILLEGALE

LO STATO ILLEGALE

by Gian Carlo Caselli, Guido Lo Forte

La mafia è storia di un intreccio osceno...


HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa