Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Alternativa Pace Scomuniche e chiacchiere autoreferenziali? Non reggeranno!

Alternativa

Scomuniche e chiacchiere autoreferenziali? Non reggeranno!

NEWS 233618di megachip. globalist.it - 20 febbraio 2015
Giulietto Chiesa risponde a 'Rete dei Comunisti' che lo invita a scegliere con chi parlare e con chi non parlare: ''le 'conventiones ad excludendum' su di me falliscono''
So e sapevo benissimo che sarebbero usciti allo scoperto tutti gli sconfitti di questi ultimi quattro decenni. Per alimentare e giustificare (senza neanche cercare di capire) le "ragioni" delle loro sconfitte.
Le mie posizioni sono state espresse. E non sono disposto a farmi guidare, o ridurre, nella chiacchiera autoreferenziale di costoro. Che erano impotenti e tali rimangono.
Il mio obiettivo è quello di infliggere un colpo, il più duro e il più vasto possibile, alla sorgente della guerra. Questa sorgente inquinata è la Nato.
L'appello che ho sottoscritto è chiarissimo: necessario e sufficiente. Chiunque lo firmerà sarà mio compagno di strada nella specifica battaglia di cui si sta trattando. Poi ciascuno ha la sua strada. In ogni caso la mia strada non è quella di coloro che mi attaccano perché starei intaccando i "loro" valori. Se li tengano. Non sono i miei. Il mio antifascismo non è il loro. La mia lotta contro la guerra non è la loro. La mia analisi della crisi mondiale non è la loro. Né io pretendo, firmando insieme a loro lo stesso documento per l'uscita dell'Italia dalla NATO, che loro seguano le mie direttive. Dunque non pretendano che io segua le loro.

Io parlo con tutti. Vediamo se e fino a che punto la caccia alle streghe dei "duri e puri" delle varie sinistre si estenderà anche contro di me. Conosco per esperienza le loro conventiones ad excludendum. Dovunque servivano  a isolarmi e escludermi. Dovunque sono fallite. Esisto e continuo a operare. Qualche milione di italiani mi conosce e mi segue. Una raccolta firme contro la NATO che si proponesse di "escludermi" si condannerebbe al ridicolo.

Tratto da: megachip.globalist.it

Le recensioni di AntimafiaDuemila

LE MENTI DEL DOPPIO STATO

LE MENTI DEL DOPPIO STATO

by Mario José Cereghino, Giovanni Fasanella

L’inchiesta condotta dagli autori, basata su anni di...

L'AMORE NON BASTA

L'AMORE NON BASTA

by Luigi Ciotti

Don Luigi Ciotti parla di se stesso attraverso...


CRISI DI CIVILTA'

CRISI DI CIVILTA'

by Noam Chomsky, C. J. Polychroniou

Gli interventi del grande linguista sulla pandemia.«Il più...

LA NOTTE DELLA CIVETTA

LA NOTTE DELLA CIVETTA

by Piero Melati

Leonardo Sciascia pubblicò "Il giorno della civetta" nel...


INTORNO A PEPPINO

INTORNO A PEPPINO

by Salvo Vitale

Peppino Impastato, assassinato a trent'anni dai mafiosi di...

COSA NOSTRA S.P.A.

COSA NOSTRA S.P.A.

by Sebastiano Ardita

Nell'ultimo libro di Sebastiano Ardita il ritratto della...


HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa