Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Alternativa Alternativa Nucleare Nord Corea, Chiesa: ''Vogliono sterminarli. Ma Kim non vuole fare la fine di Gheddafi''

Alternativa

Nucleare Nord Corea, Chiesa: ''Vogliono sterminarli. Ma Kim non vuole fare la fine di Gheddafi''

kim jong un c ansadi Americo Mascarucci
Secondo il Giappone la Corea del Nord sarebbe in possesso di una bomba atomica dieci volte più potente di quella di Hiroshima. Si parla addirittura di missili capaci di raggiungere persino l'Europa. Secondo gli analisti più accreditati, Kim starebbe tenendo alta la tensione per rafforzare la sua posizione in ambito internazionale, ma soprattutto nella convinzione che, rinunciare al programma nucleare, significherebbe indebolirsi e ritrovarsi esposto al rischio di possibili interventi esterni rivolti a destituirlo. Intelligonews ne ha parlato con il giornalista Giulietto Chiesa, esperto di Scenari geopolitici. Nucleare Nord Corea, Chiesa: 'Vogliono sterminarli. Ma Kim non vuole fare la fine di Gheddafi'

Crede all'ipotesi che la Corea del Nord sia in possesso di missili talmente potenti da raggiungere anche l'Europa?
"No, questa è pura propaganda bellicista, utile a incoraggiare gli USA a sterminare i nord coreani".

Usa, Giappone e ONU, parlano di bomba più potente di Hiroshima e di misura colma. Si sta esagerando secondo lei?
"Mi pare evidente. L’idea stessa di mettere il microbo Nord Corea a fare bau bau contro l’elefante USA la trovo di una stupidità sconcertante. I potenti del mondo ritengono i loro sudditi perfino più stupidi di loro. Il che qualche volta è vero, ma non sempre".

Come valuta le parole di Putin che richiama al dialogo e dice no all'isteria militare?
"Putin e Xi Jinping sono tra i pochi leader mondiali che ancora hanno la testa sul collo".

Crede alla tesi che Kim starebbe alzando la tensione per difendere se stesso dai tentativi di Usa-Corea del Sud da una parte e Cina dall'altra di fargli fare la stessa fine di Saddam Hussein e altri dittatori che hanno rinunciato ai propri programmi nucleari?
"È una tesi basata sul nulla. Kim non ha al momento ragione alcuna per temere la Cina. Kim difende se stesso e il suo regime dalla minaccia degli Stati Uniti. Cioè non vuole fare la fine di Gheddafi che rinunciò nel 2003 al suo programma nucleare e venne assassinato nel 2011 proprio perché non aveva di che difendersi".

Tratto daintelligonews.it

Foto © Ansa

Le recensioni di AntimafiaDuemila

GOTHA

GOTHA

by Claudio Cordova

Un'inchiesta che affonda le radici nella storia della...

A CASA NOSTRA

A CASA NOSTRA

by Danilo Guerretta, Monica Zornetta

"Parlare di mafia in Veneto? Ma se qui...


MAFIA NIGERIANA

MAFIA NIGERIANA

by Sergio Nazzaro

Nel dicembre 2012, dopo la denuncia di una...

MALAPUGLIA

MALAPUGLIA

edited by Andrea Leccese

Il fenomeno mafioso attecchisce in Puglia con molto...


IL PEGGIO DI ME

IL PEGGIO DI ME

by Ismaele La Vardera

Cosa succede se il candidato sindaco di Matteo...

GASPARE MUTOLO

GASPARE MUTOLO

by Anna Vinci

“Sono un sopravvissuto. Sono la memoria orale della...


LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa