Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Alternativa Alternativa Giulietto Chiesa su guerra a Corea del Nord svela la ''strategia della minaccia''

Alternativa

Giulietto Chiesa su guerra a Corea del Nord svela la ''strategia della minaccia''

chiesa giulietto c firrarello bigdi Andrea De Angelis
Azione militare possibile. Tradotto, guerra. In Corea del Nord. Lo ha detto Rex Tillerson durante la sua visita in Corea del Sud sottolineando che "la pazienza strategica" di Washington nei confronti di Pyongyang si è esaurita. Il segretario di Stato americano, rispondendo a una domanda sulla possibilità di un'azione militare, ha detto che "certamente noi non vogliamo che le cose arrivino ad un conflitto militare". "Se loro elevano la minaccia del loro programma di sviluppo di armamenti ad un livello che richiede l'azione, allora questa è un'opzione sul tavolo", ha poi aggiunto. IntelligoNews ha commentato questa ultima ora con lo scrittore e giornalista Giulietto Chiesa...

Come vanno lette le parole di Tillerson, qual è questo livello di minaccia eccessivo?
"Tillerson voluto dire che si riservano ogni decisione sulla base dei loro calcoli strategici. Trovo evidente che la Corea del Nord non rappresenta un pericolo attivo, semmai mostra i muscoli per dire che non accetterà pacificamente di essere attaccata dall'esterno. Questa è la reale valutazione che bisogna dare. Un po' come con l'Iran. Si è parlato tanto della minaccia iraniana. Davanti al comportamento dell'Occidente aveva cercato di difendersi dotandosi di armi, poi ha ceduto, ma non tutti cedono. Ad esempio la Corea del Nord non ha nessuna intenzione di cedere".

Comunque non è una minaccia?
"L'Occidente la presenta come una minaccia aggressiva verso l'esterno, ma non è così. Non c'è nessuna minaccia militare, la Corea del Nord vive nel suo territorio e si difende sul suo territorio. Lo fa in modo un po' scomposto, ma tant'è".

Dall'inizio dell'anno due i test nucleari e diversi quelli missilistici. Anche con l'Iraq si parlò di minaccia, di armi chimiche, salvo poi fare una guerra che si poteva evitare. Il parallelo regge oppure no?
"Sì, regge. La minaccia coreana viene ingigantita artificialmente dagli Stati Uniti da sempre e continua ad essere così. Non esiste nessuna minaccia strategica della Corea del Nord se questa non verrà attaccata".

Nel caso in cui ci dovesse essere l'opzione militare da parte statunitense, il conflitto riguarderebbe solo gli Usa o avremmo il rischio concreto della Terza Guerra Mondiale?
"Non credo che il rischio di una guerra mondiale sarebbe reale. Avremmo una guerra dove la Corea del Nord verrebbe rasa al suolo in omaggio all'Impero che muore (ride, ndr). Questa è la mia valutazione. L'Occidente vuole liberarsi di tutti i suoi potenziali nemici, l'ha scritto nella sua dottrina generale. Chi è considerato un potenziale nemico tra cento anni deve essere liquidato al più presto possibile. Questo serve a far apparire l'Occidente dominatore, come al solito. Ma non sarà nient'altro che una guerra per distruggere un altro Paese...".

#coreadelnord #tillerson #guerra

Tratto da: intelligonews.it

Foto © S. F.

Le recensioni di AntimafiaDuemila

CARLO ALBERTO DALLA CHIESA. UN PAPÀ CON GLI ALAMARI

CARLO ALBERTO DALLA CHIESA. UN PAPÀ CON GLI ALAMARI

by Simona dalla Chiesa

"Un papà con gli alamari" non è una...

DALLA CHIESA

DALLA CHIESA

by Andrea Galli

Giovanissimo incursore durante la Seconda guerra mondiale, dopo...


UNA STRAGE SEMPLICE

UNA STRAGE SEMPLICE

by Nando dalla Chiesa

Capaci. E la sua continuazione, via D'Amelio. Una...

LA MAFIA DIMENTICATA

LA MAFIA DIMENTICATA

by Umberto Santino

I caporioni della mafia stanno sotto la salvaguardia...


IL PATTO INFAME

IL PATTO INFAME

by Luigi Grimaldi

Napoli, la mattina del 27 aprile 1982 un...

CANI SENZA PADRONE

CANI SENZA PADRONE

by Carmelo Sardo

C'è stato un tempo in cui, nella Sicilia...


1992. SULLE STRADE DI FALCONE E BORSELLINO

1992. SULLE STRADE DI FALCONE E BORSELLINO

by Alex Corlazzoli

A pochi giorni dall’anniversario dell’attentato in via D’Amelio,...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


Libri in primo piano

collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI

Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano a trattare con la mafia


quarantanni-di-mafia-agg

Saverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinita
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa


apalermo-homeLuciano Mirone

A PALERMO PER MORIRE
I cento giorni che condannarono
il generale Dalla Chiesa




la-mafia-non-lascia-tempo-homeGaspare Mutolo con Anna Vinci

LA MAFIA NON LASCIA TEMPO
Vivere, uccidere, morire, dentro a Cosa Nostra. Il braccio destro di Totò Riina si racconta