Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Alternativa Filosofia Politica Sillogismi strampalati

Alternativa

Sillogismi strampalati

fumetto chiesaIl "sillogismo alla Colombo" può produrre tutta una serie di conseguenze, alcune delle quali spiacevoli.
di Giulietto Chiesa
Qualche giorno fa Furio Colombo ha risposto così, sul "Fatto" alle rimostranze degli autori (A.D. Arcostanzo, E. Bartolomei, D.Carminati, A.Trabandi) del libro "L'industria israeliana della violenza". I sopannominati non hanno gradito di essere stati definiti, da Furio Colombo, degli antisemiti. A Colombo il libro non è piaciuto ed è normale. Singolare è però l'argomentazione dell'editorialista del "Fatto", il quale scrive così: Poiché "tutto il male viene esclusivamente da Israele (...) e poiché Israele è lo Stato degli ebrei, il sillogismo è inevitabile: tutto il male del mondo viene dagli ebrei".

Il "sillogismo alla Colombo" può produrre tutta una serie di conseguenze, alcune delle quali spiacevoli. Per esempio: qualunque critica all'azione dello Stato d'Israele diventa una critica agli ebrei, cioè antisemitismo.

Allora facciamo un altro esempio: supponiamo (solo supponiamo, per un attimo) che i servizi segreti israeliani abbiano partecipato alla catastrofe dell'Airbus russo nei cieli del Sinai. Vorrebbe dire che la responsabilità sarebbe del popolo ebraico nel suo complesso? Chiunque capisce che ragionare così è una mostruosa assurdità. Eppure Furio Colombo, usando un tale sillogismo, crea una mostruosità logica e politica. Il suo è il vecchio trucco usato mille volte per mettere lo Stato d'Israele al riparo da ogni critica. Trucco autolesionista, che, invertito, esporrebbe il popolo ebraico di Israele all'accusa di essere responsabile di decisioni assassine e genocidarie decise e attuate dallo Stato d'Israele.

Infografica: © Philippe Geluck (www.geluck.com)

Tratto da: megachip.globalist.it

Le recensioni di AntimafiaDuemila

LA NOTTE DELLA CIVETTA

LA NOTTE DELLA CIVETTA

by Piero Melati

Leonardo Sciascia pubblicò "Il giorno della civetta" nel...

INTORNO A PEPPINO

INTORNO A PEPPINO

by Salvo Vitale

Peppino Impastato, assassinato a trent'anni dai mafiosi di...


LA SCOPERTA DI COSA NOSTRA

LA SCOPERTA DI COSA NOSTRA

by Gabriele Santoro

Questa è la storia di un mafioso e...

PAPA FRANCESCO. LA DITTATURA DELL'ECONOMIA

PAPA FRANCESCO. LA DITTATURA DELL'ECONOMIA

edited by Ugo Mattei

"Così come il comandamento 'non uccidere' pone un...


COSA NOSTRA S.P.A.

COSA NOSTRA S.P.A.

by Sebastiano Ardita

Nell'ultimo libro di Sebastiano Ardita il ritratto della...

LO STATO ILLEGALE

LO STATO ILLEGALE

by Gian Carlo Caselli, Guido Lo Forte

La mafia è storia di un intreccio osceno...


HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa