Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Alternativa Alternativa Trattativa Stato-mafia. Alternativa è con Salvatore Borsellino

Alternativa

Trattativa Stato-mafia. Alternativa è con Salvatore Borsellino

vogliamo-verita-291012-megaSi terrà domani mattina presso il carcere Pagliarelli, a Palermo, l’udienza preliminare del procedimento sulla “Trattativa” siglata tra lo Stato e la mafia negli anni terribili delle stragi. Dodici gli imputati per i quali il Gup Piergiorgio Morosini dovrà decidere se accogliere la richiesta di rinvio a giudizio formulata dal procuratore aggiunto di Palermo Antonio Ingroia e dai pm Lia Sava, Antonino Di Matteo e Francesco Del Bene.

Insieme a boss del calibro di Riina, Provenzano, Brusca rischiano di finire sotto processo con l’accusa di violenza o minaccia al Corpo politico dello Stato l’ex ministro Calogero Mannino, il senatore Marcello Dell’Utri, gli ex vertici del Ros Mario Mori, Antonio Subranni, Giuseppe De Donno. Mentre per l’ex ministro Nicola Mancino e per Massimo Ciancimino, figlio di don Vito, la procura ha chiesto il rinvio a giudizio rispettivamente per i reati di falsa testimonianza e di concorso esterno in associazione mafiosa.
29ottobre-volantinoIn questa delicata fase della storia del nostro Paese Alternativa si schiera ancora una volta al fianco di Salvatore Borsellino e del Movimento delle Agende Rosse, che chiederanno di costituirsi parte civile al processo e che hanno organizzato un sit-in a Palermo e in diverse città d’Italia per esprimere il proprio sostegno ai magistrati palermitani. Gli stessi, denunciano, “che hanno portato a termine questa difficile indagine e che per questa ragione si trovano al centro di una battente campagna di delegittimazione alimentata da chi, nei fatti, non vuole che sia fatta piena luce su questa pagina buia della nostra storia recente”.
Ci auguriamo che da domani questa luce, come ha più volte detto lo stesso Antonio Ingroia, possa illuminare finalmente la stanza della Verità per rischiarare il passato e guardare con più chiarezza al futuro.

28 ottobre 2012

Tratto da: megachip.info

Le recensioni di AntimafiaDuemila

GOTHA

GOTHA

by Claudio Cordova

Un'inchiesta che affonda le radici nella storia della...

A CASA NOSTRA

A CASA NOSTRA

by Danilo Guerretta, Monica Zornetta

"Parlare di mafia in Veneto? Ma se qui...


MAFIA NIGERIANA

MAFIA NIGERIANA

by Sergio Nazzaro

Nel dicembre 2012, dopo la denuncia di una...

MALAPUGLIA

MALAPUGLIA

edited by Andrea Leccese

Il fenomeno mafioso attecchisce in Puglia con molto...


IL PEGGIO DI ME

IL PEGGIO DI ME

by Ismaele La Vardera

Cosa succede se il candidato sindaco di Matteo...

GASPARE MUTOLO

GASPARE MUTOLO

by Anna Vinci

“Sono un sopravvissuto. Sono la memoria orale della...


LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa