Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Home Alternativa Alternativa Alternativa: no allo sfratto della cultura

Alternativa

Alternativa: no allo sfratto della cultura

istituto25 agosto 2012
La chiusura dell’Istituto Italiano di Studi Filosofici di Napoli è un’emergenza», ha dichiarato Giulietto Chiesa Presidente di Alternativa, «e la dimostrazione finale dell’incapacità, non solo delle classi dirigenti di questo Paese, ma dell’intera cultura italiana. Dove sono finite le figure di spicco della nostra intelligencija? Umberto Eco è emigrato nel Burundi? E il nuovo astro emergente del centro-sinistra, Roberto Saviano, che pure conosce Napoli, perché non spende una parola su questa questione? E il Presidente Napolitano perché non esprime un monito su questo problema?


L’Istituto Italiano di Studi Filosofici, fondato a Napoli, rischia la chiusura: edizioni originali delle opere di Benedetto Croce e di Giordano Bruno e più di trecento volumi saranno destinate a un deposito di Casoria (NA) perché, come ha accusato l’avvocato Marotta fondatore dell’istituto, «il governo ci ha tagliato tutti i fondi, non ci sono più soldi per pagare l’affitto e dalle istituzioni non è arrivato nessun sostegno».
Alternativa ritiene gravissimo quest’attacco alla nostra storia e alla nostra cultura. Un attacco “politico” – non è un caso l’assordante silenzio dell’intelligencjia di sinistra italiana su questa questione – che parte da lontano. La distruzione della scuola, dell’università e della cultura è, infatti, condiviso da tutto l’arco politico istituzionale, che si è ora ritrovato nel governo Monti con la benedizione del Presidente Napolitano. La logica del profitto applicata alla cultura porta alla distruzione della scuola, dell’università e, più in generale, alla eliminazione di qualsiasi esperienza culturale critica in questo Paese.
Perciò Alternativa è a fianco dell’Istituto di Studi Filosofici di Napoli e, per questo, ha aderito al presidio organizzato dalla Phoebus edizioni presso l’Istituto, in Via Monte di Dio 14, Napoli.
Alternativa esprime, dunque, la sua solidarietà all’avvocato Marotta e a tutti coloro che in questi anni, senza nessun vantaggio personale, si sono spesi per il mantenimento dell’istituto e di un pezzo fondamentale della storia e della cultura italiana e si dichiara disponibile a qualsiasi iniziativa tesa a evitare questa sciagura napoletana e nazionale.

Le recensioni di AntimafiaDuemila

GOTHA

GOTHA

by Claudio Cordova

Un'inchiesta che affonda le radici nella storia della...

A CASA NOSTRA

A CASA NOSTRA

by Danilo Guerretta, Monica Zornetta

"Parlare di mafia in Veneto? Ma se qui...


MAFIA NIGERIANA

MAFIA NIGERIANA

by Sergio Nazzaro

Nel dicembre 2012, dopo la denuncia di una...

MALAPUGLIA

MALAPUGLIA

edited by Andrea Leccese

Il fenomeno mafioso attecchisce in Puglia con molto...


IL PEGGIO DI ME

IL PEGGIO DI ME

by Ismaele La Vardera

Cosa succede se il candidato sindaco di Matteo...

GASPARE MUTOLO

GASPARE MUTOLO

by Anna Vinci

“Sono un sopravvissuto. Sono la memoria orale della...


LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa