Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Dossier Processo trattativa Stato-Mafia Trattativa Mannino. Il pentito Bisconti accusa ''era uomo d'onore del suo paese''

Processo trattativa Stato-Mafia

Trattativa Mannino. Il pentito Bisconti accusa ''era uomo d'onore del suo paese''

di AMDuemila
I giudici si riservano di acquisire verbali e sentire l'ex capo mafia di Belmonte

"Nuove prove" sarebbero giunte a carico di Calogero Mannino imputato nel processo-stralcio sulla trattativa Stato-mafia.
Secondo il neo pentito di Belmonte Mezzagno, Filippo Salvatore Bisconti, Mannino era "affiliato, uomo d'onore del suo paese... quello dove è nato e cresciuto". Le dichiarazioni dell'ex capomafia, rilasciate in due occasioni lo scorso marzo, fanno riferimento ad un colloquio avvenuto "nel 2004-2005, certamente prima del 4 settembre 2006, quando sono stato scarcerato" con il boss di Corleone, Rosario Lo Bue. In quell'occasione, parlando proprio di Mannino "durante una passeggiata", Lo Bue riferì al collaboratore di giustizia: "Ma di che si lamenta Calogero Mannino?. Addirittura sarebbe stato uomo d'onore e dunque farebbe bene a parlare di meno... che si lamenta, se fa parte della famiglia mafiosa del suo paese?'". A quel punto il procuratore Francesco Lo Voi che è andato a interrogare Bisconti insieme all'aggiunto Salvatore De Luca e il sostituto Bruno Brucoli, gli ha chiesto se avesse approfondito il discorso. "No, - ha detto il collaboratore - in genere queste domande non si fanno; per lui dirlo, certamente lo sapeva. Tutti i corleonesi avevano rapporti con tutta la Sicilia. Riina verso la parte occidentale, Provenzano il lato orientale. Mi disse apposta, 'picchi' un và parra cu chiddi ru sò paisi?', intendendo i componenti della sua stessa famiglia mafiosa. Non mi ricordo se questa cosa qualche volta me la disse pure Carmelo Gariffo (nipote di Bernardo Provenzano, ndr), come trait d'union politico-mafioso. Gariffo mi ha detto: 'No, vabbe' non c'è problema con Mannino, lo faccio richiamare dai suoi paesanì". I due verbali del pentito sono stati trasmessi dalla Dda ai pg Sergio Barbiera e Giuseppe Fici i quali, all'ultima udienza del processo Mannino li hanno presentati alla corte d'appello, presieduta da Adriana Piras, chidendo alla stessa di valutare se acquisirli e sentire Bisconti. La corte ha annunciato che scioglierà la riserva all'udienza del prossimo 22 luglio, data in cui potrebbe entrare in Camera di Consiglio e quindi emettere la sentenza.

Foto © Imagoeconomica

ARTICOLI CORRELATI

Trattativa, appello Mannino: parola alla difesa

Trattativa, appello Mannino: per il pg ''in primo grado assoluzione incoerente''

Trattativa, appello Mannino: le ''anomalie'' del Ros tra Corvo 2 e mafia-appalti

Stato-mafia, Ammannato: ''Tra Capaci e via d'Amelio la prova penale del concorso doloso di Mannino''

Stato-Mafia: la consapevolezza di Mannino e le prove di Riccio

Le recensioni di AntimafiaDuemila

GOTHA

GOTHA

by Claudio Cordova

Un'inchiesta che affonda le radici nella storia della...

A CASA NOSTRA

A CASA NOSTRA

by Danilo Guerretta, Monica Zornetta

"Parlare di mafia in Veneto? Ma se qui...


MAFIA NIGERIANA

MAFIA NIGERIANA

by Sergio Nazzaro

Nel dicembre 2012, dopo la denuncia di una...

MALAPUGLIA

MALAPUGLIA

edited by Andrea Leccese

Il fenomeno mafioso attecchisce in Puglia con molto...


IL PEGGIO DI ME

IL PEGGIO DI ME

by Ismaele La Vardera

Cosa succede se il candidato sindaco di Matteo...

GASPARE MUTOLO

GASPARE MUTOLO

by Anna Vinci

“Sono un sopravvissuto. Sono la memoria orale della...


LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa