Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Dossier Processo trattativa Stato-Mafia Processo Trattativa, Canale: "mi avvalgo della facoltà di non rispondere"

Processo trattativa Stato-Mafia

Processo Trattativa, Canale: "mi avvalgo della facoltà di non rispondere"

canale-carmelodi Lorenzo Baldo - 26 marzo 2015
Il colonnello Canale dichiara che intende avvalersi della facoltà di non rispondere in quanto tutt’ora indagato in procedimento connesso al presente. L’udienza è rimandata al 2 aprile con l’audizione di Giuseppe Falcone. Il prossimo 9 aprile verrà ascoltato il collaboratore di giustizia Emanuele Di Filippo, il 16 e il 17 aprile verranno invece ascoltati i collaboratori di giustizia Carmelo D’Amico e Vito Galatolo.


Trattativa Stato-mafia: è la volta di Carmelo Canale
di Lorenzo Baldo - 26 marzo 2015

Riprende questa mattina il processo sulla trattativa Stato-mafia con l’audizione del Colonnello dei Carabinieri Carmelo Canale. L’ufficiale è chiamato a rispondere sui suoi rapporti con il giudice Paolo Borsellino con particolare riferimento al periodo giugno-luglio 1992, all’interesse investigativo manifestato dallo stesso Borsellino sull’esposto anonimo denominato “corvo 2”: otto pagine che in sostanza descrivevano l’instaurazione di un canale di comunicazione (in seguito ed a causa dell’omicidio dell’ex europarlamentare Dc Salvo Lima) tra esponenti politici (tra cui l’ex ministro Dc Calogero Mannino) e i vertici di Cosa Nostra. L’anonimo, scritto a cavallo tra il 23 maggio e il 19 luglio ’92, era stato inoltrato a 39 destinatari tra cui giornalisti, magistrati e altre figure istituzionali.

Il col. Canale deve anche rispondere in merito alle circostanze ed alle motivazioni che indussero lo stesso Borsellino a richiedere, per il tramite dello stesso Canale, un incontro riservato con il cap. De Donno ed il col. Mori negli ultimi giorni del giugno del 1992. L’ufficiale dei Carabinieri viene sentito nella veste di “indagato di reato connesso” in quanto inserito nel fascicolo degli indagati nell’ambito della nuova inchiesta sui depistaggi per l’omicidio di Peppino Impastato.

Le recensioni di AntimafiaDuemila

DOSSIER BOLOGNA

DOSSIER BOLOGNA

by Antonella Beccaria

"Quando, alle 10:25, da quella valigia si sprigionò...

U SICCU

U SICCU

by Lirio Abbate

Lirio Abbate ci spiega perché la cattura di...


A UN PASSO DA PROVENZANO

A UN PASSO DA PROVENZANO

by Giampiero Calapà

Bernardo Provenzano, detto ’u Tratturi dai nemici, zu...

LA MAFIA CHE HO CONOSCIUTO

LA MAFIA CHE HO CONOSCIUTO

by Alfredo Galasso

Dall’incontro con Rocco Chinnici, Falcone e Borsellino al...


PAOLO BORSELLINO PARLA AI RAGAZZI

PAOLO BORSELLINO PARLA AI RAGAZZI

by Pietro Grasso

Una testimonianza civile per le nuove generazioni. Un...

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...


LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...

COSA NOSTRA S.P.A.

COSA NOSTRA S.P.A.

by Sebastiano Ardita

Nell'ultimo libro di Sebastiano Ardita il ritratto della...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa