Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Gio07282016

Last updateGio, 28 Lug 2016 12pm

Milano-Roma: l'asse delle stragi del '93 tra bombe e trattative

Milano-Roma: l'asse delle stragi del '93 tra bombe e trattative


di Aaron Pettinari
Gli interrogativi che restano 23 anni dopo via Palestro, S. Giovanni e ...

Strage di Capaci: quattro ergastoli, assolto Tutino

Strage di Capaci: quattro ergastoli, assolto Tutino

di Miriam Cuccu
La sentenza della Corte d'Assise di Caltanissetta al processo "bis"

Il coraggio di Rita Atria ventiquattro anni dopo

Il coraggio di Rita Atria ventiquattro anni dopo

di Aaron Pettinari
Così ricordiamo la ''picciridda'' di Borsellino

La vera storia di Adolfo (Parmaliana) e del procuratore generale pregiudicato

La vera storia di Adolfo (Parmaliana) e del procuratore generale pregiudicato

di Fabio Repici
Non ne sono certo, perché non ci capitò mai di parlarne, ma p...

 Scarpinato: ''Mafia, componente strutturale del capitalismo finanziario''

Scarpinato: ''Mafia, componente strutturale del capitalismo finanziario''

di Francesca Mondin e Miriam Cuccu
24°anniversario strage via d’Amelio, l’a...

20160716 lodato provenzano soldi

Ultim'ora

20160530 suicidate manca amazon

MAFIENEWS

Di Matteo: ''Dal governo solo proclami contro la mafia''

Di Matteo: ''Dal governo solo proclami contro la mafia''

Il pm palermitano intervenuto all'ottava edizione di Ponza D'Autore
di AMDuemila
“Non sono in grado di giudicare le intenzioni del Governo Renzi i...

Montana, il ricordo del commissario 31 anni dopo

Montana, il ricordo del commissario 31 anni dopo

di AMDuemila
Commissario della squadra mobile di Palermo (il suo primo incarico dopo essere entrato in polizia) Beppe Montana si dedicava alle indagini...

Processo Crimine: evoluzione giurisprudenziale della 'ndrangheta

Processo Crimine: evoluzione giurisprudenziale della 'ndrangheta

di Antonio Nicola Pezzuto
Per capire come si è giunti alla sentenza del processo “Crimine” e all’importanza che questa assume ...

TERZOMILLENNIO

Quando il complottismo fa comodo al potere

Quando il complottismo fa comodo al potere

di Massimo Mazzucco
Il partito democratico USA è travolto da un nuovo scandalo e-mail. Per distogliere l'attenzione, sui media impazza il complo...

Siria, dove muoiono i diritti umani

Siria, dove muoiono i diritti umani

Video all'interno!
di Asmae Dachan

Sessantaquattro mesi di guerra in Siria. Cinque anni e mezzo di quotidiane violazioni dei diritti umani, di bombardam...

Nizza, la poliziotta che si rifiuta di mentire e resiste al governo

Nizza, la poliziotta che si rifiuta di mentire e resiste al governo

di Marcello Foa
La Francia si ribella e sostiene il coraggio di Sandra Bertin, che non accetta di 'aggiustare' l'inchiesta sull'attentato del 14 luglio...

OPINIONI

Gratteri: ''Ho la fila a Catanzaro di persone che vogliono parlarmi e denunciare''

Gratteri: ''Ho la fila a Catanzaro di persone che vogliono parlarmi e denunciare''

di Giuseppe Baglivo
Confronto su più temi ieri sera a Capo Vaticano nei giardini di “Casa Berto” fra il procuratore di Catanzaro ed ...

Filosofia della malagiustizia

Filosofia della malagiustizia

La lettera di Franco Cassata, l’affondo dell’avv. Fabio Repici
Il fatto presupposto è noto: l’ex procuratore generale di Messi...

Le mafie e il sistema integrato e circolare

Le mafie e il sistema integrato e circolare

di Nicola Tranfaglia
Nei giorni scorsi le cronache dei quotidiani più diffusi in Italia (e tra le quali purtroppo non c'è da tempo un gio...

DI’ LA TUA

''In via D'Amelio c'è il fallimento dello Stato''

''In via D'Amelio c'è il fallimento dello Stato''

di Pippo Giordano
Avevo tanto da dire in via D’Amelio : avevo detto al figlio del magistrato  Nino Di Matteo  che avrei parlato della condi...

Gianluca Congiusta. Una strada per ricordare che la 'ndrangheta ha perso

Gianluca Congiusta. Una strada per ricordare che la 'ndrangheta ha perso

di Simona Musco
«Se pensavate di ucciderci vi siete sbagliati. Loro, le vittime, continuano a volare. Voi ‘ndranghetisti avete perso. Quest...

CI VEDIAMO A...

Ricordiamoli vivi. Impegno e memoria - Mantova, 20 Agosto

Ricordiamoli vivi. Impegno e memoria - Mantova, 20 Agosto

Sabato 20 agosto 2016 alle ore 18 , nella cornice del cortile di Palazzo Pastore , in via Ascoli 31 a Castiglione delle Stiviere ( Mantova ) , si terrà un ...

36° anniversario della strage di Bologna e la morte di Onofrio Zappalà - 2 Agosto

36° anniversario della strage di Bologna e la morte di Onofrio Zappalà - 2 Agosto

Il due agosto la manifestazione con il giudice Nino Di Matteo e Salvatore Borsellino

S.Alessio Siculo .  L’Associazione Amici di Onofrio Zapp...

24° Anniversario della morte di Rita Atria - Partanna (Trapani), 26 Luglio

24° Anniversario della morte di Rita Atria - Partanna (Trapani), 26 Luglio

"Rita, non t'immischiare, non fare fesserie" le aveva detto ripetutamente la madre, ma, Rita aveva incontrato Paolo Borsellino, un uomo buono che le s...

ALTERNATIVA - PANDORA TV

''È terrorismo organizzato subdolamente da diversi centri di potere, inclusi i servizi''

''È terrorismo organizzato subdolamente da diversi centri di potere, inclusi i servizi''

Attacco Rouen
di Lucia Bigozzi

“Tutto ciò che sta accadendo è la prima volta. Penso che ci sia un terrorismo organizzato subdolament...

''Erdogan, un vincitore zoppo''

''Erdogan, un vincitore zoppo''

Il punto di Giulietto Chiesa
da pandoratv.it
La lettura di Giulietto Chiesa sul fallito golpe in Turchia .

mutolo-gaspare-arte-pittore

Redazione


ANTIMAFIADuemila è nata a Palermo il 25 marzo 2000 per volontà del suo fondatore Giorgio Bongiovanni. La redazione principale si trova a Sant' Elpidio a Mare, in provincia di Fermo, dove ha sede l’Associazione Culturale no profit Falcone e Borsellino che edita la rivista.

Il nostro principale intento è di riportare le informazioni che riguardano le maggiori mafie che infestano il nostro Paese: Cosa Nostra prima di tutte e poi ‘Ndrangheta, Camorra e Sacra Corona Unita, ecc e soprattutto di spiegare come queste agiscano e proliferino in stretta connessione con il potere politico, economico, istituzionale deviato e occulto.

A causa di un’informazione insufficiente, incompleta e troppo spesso manipolata o artefatta sono ancora milioni gli italiani che ritengono la mafia una questione di ordinaria criminalità circoscritta ad alcune regioni meridionali del nostro Paese. In realtà indagini, processi, documenti e inchieste dimostrano come le mafie si siano infiltrate stabilmente anche nelle regioni del Nord così come all’estero. Grazie ai miliardi di euro, accumulati con i grandi traffici di droga e con le altre attività illecite, riciclati e reintrodotti nell’economia legale usufruendo dei moderni canali di globalizzazione dei mercati le mafie sono diventate oggi la prima azienda d’Italia con fatturati da capogiro.
Con questo potere a disposizione si comprende facilmente come siano in grado di comprare, corrompere e condizionare uomini e politiche conquistando come un cancro infetto e metastatico anche le zone sane in Italia e in Europa.

Come è stato possibile giungere a questa devastante situazione?

La risposta è nella nostra storia.

Occorre infatti comprendere come mai queste mafie, Cosa Nostra in primis, che hanno origini centenarie, non siano mai state debellate da nessun governo in nessuna compagine politica. Sottovalutazione, superficialità, connivenza, convergenza di interessi?

Recenti inchieste e l’apertura degli archivi storici dimostrano come Cosa Nostra, per esempio, sia stata determinante sin dai primi anni della nascita della Repubblica nel concorrere a stabilire gli assetti politici e quindi economici del nostro Paese in relazione agli equilibri mondiali.

E più volte, ci dicono le sentenze, forze interne ed esterne ai vari Governi hanno fatto ricorso alla sua violenza eversiva. Da Portella della Ginestra, all’Italicus, fino alla più recente stagione stragista che ha insanguinato il nostro Paese con gli eccidi di Capaci, via D’Amelio e le bombe di Firenze, Roma e Milano.

Proprio sulle stragi che hanno dilaniato i corpi di Giovanni Falcone, Paolo Borsellino dei loro agenti di scorta e degli innocenti è concentrato il nostro sforzo investigativo e giornalistico. Siamo infatti profondamente convinti, sulla base degli atti processuali e delle nostre ricerche, che dietro questi eventi ci sia stata una regia ben precisa atta a stabilire determinati equilibri interni ed esterni al nostro Paese. Siamo convinti che tra coloro che ci governano oggi si nascondano i mandanti esterni di quelle stragi, coloro che hanno pianificato la Seconda Repubblica con lo specifico scopo di mantenere e di peggiorare lo stato di disequilibrio sociale in Italia e nel mondo a vantaggio di quei pochissimi che, secondo i loro piani, avranno diritto di usufruire delle limitate risorse che il nostro Pianeta, sfruttato a dismisura, ancora può offrire.

Seguiteci, appoggiateci, consigliateci, siamo disponibili a qualsiasi confronto intelligente, serio e propositivo e ad ospitare i vostri lavori, pensieri, opinioni.

La Redazione


Potete contattarci a questi indirizzi di posta elettronica:

Direttore responsabile:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Vice direttore:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Capo redattore:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Capo redattore:

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Redattori:

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Segreteria:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Webmaster e
Ufficio grafico:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ufficio abbonamenti:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Redazione ANTIMAFIADuemila
Via Molino I° 1824
Sant'Elpidio a Mare
Fermo (FM)
63811

E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Tel. 0734 277448
Fax. 0734 810526

Le recensioni di AntimafiaDuemila

LO STATO NASCOSTO

LO STATO NASCOSTO

by Rosalia Monica Capodici, Antonio M. Moccia

Questo è un libro diverso, particolare, una riflessione,...

SBIRRI E PADRETERNI

SBIRRI E PADRETERNI

by Enrico Bellavia

L’abbiamo davvero combattuta la lotta alla mafia? Alcuni...


IL CONTRARIO DELLA PAURA

IL CONTRARIO DELLA PAURA

by Franco Roberti

«Erano passati pochi giorni dagli attentati terroristici di...

SUICIDATE ATTILIO MANCA

SUICIDATE ATTILIO MANCA

by Lorenzo Baldo

È il 12 febbraio 2004. A Viterbo, in...


LA CITTÀ MARCIA

LA CITTÀ MARCIA

by Bianca Stancanelli

Stava raccontando la mafia e il potere. L'hanno...

LA REPUBBLICA IN OSTAGGIO

LA REPUBBLICA IN OSTAGGIO

by Gianni Flamini

La storia italiana repubblicana è connotata da uno...


PAOLO BORSELLINO. UN EROE SEMPLICE

PAOLO BORSELLINO. UN EROE SEMPLICE

by Roberto Rossetti

Dopo la morte dell'amico e collega Giovanni Falcone,...

IN MORTE DI DON MASINO

IN MORTE DI DON MASINO

by Pietro Orsatti

Un giornalista e la sua ossessione: scoprire che...


Libri in primo piano

collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI

Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano a trattare con la mafia


quarantanni-di-mafia-agg

Saverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinita
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa


apalermo-homeLuciano Mirone

A PALERMO PER MORIRE
I cento giorni che condannarono
il generale Dalla Chiesa




la-mafia-non-lascia-tempo-homeGaspare Mutolo con Anna Vinci

LA MAFIA NON LASCIA TEMPO
Vivere, uccidere, morire, dentro a Cosa Nostra. Il braccio destro di Totò Riina si racconta