Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Mar09272016

Last updateMar, 27 Set 2016 12pm

Siani e quell'amore per il giornalismo etico

Siani e quell'amore per il giornalismo etico

di Francesca Mondin
Ricordando il giornalista ucciso dalla Camorra

Veleni e omissioni: nuova denuncia dei Manca

Veleni e omissioni: nuova denuncia dei Manca

di Lorenzo Baldo
Certificati medici attestano la presenza di metalli pesanti pericolosi per...

Cattafi: ''Rispetto per il dolore dei Manca''

Cattafi: ''Rispetto per il dolore dei Manca''

di Lorenzo Baldo
Le parole “incommentabili” di un condannato per mafia liberato...

Li Gotti: ''Andreotti, Subranni, il conto protezione e Martelli''

Li Gotti: ''Andreotti, Subranni, il conto protezione e Martelli''

Lo storico avvocato dei pentiti sentito oggi al processo trattativa Stato-mafia
di Lorenzo ...

Servizi segreti, massoneria e monsignori: inchiesta bis su latitanza Matacena

Servizi segreti, massoneria e monsignori: inchiesta bis su latitanza Matacena

di AMDuemila
Nuovo capitolo nelle indagini sulla latitanza di Amedeo Matacena , l’ex de...

20160921 alfano lotta terrorismo

Ultim'ora

20160530 suicidate manca amazon

MAFIENEWS

Scarpinato: ''Oggi a decidere le leggi è la massomafia''

Scarpinato: ''Oggi a decidere le leggi è la massomafia''
Il Pg interviene a Insolvenzfest. Presente anche il presidente dell’Anm Davigo
di Aaron Pettinari
Un’”elite criminale” che affia...

Camorra: confiscati beni ai Casalesi

Camorra: confiscati beni ai Casalesi

Oltre 11 milioni di euro
di AMDuemila
Confiscati dalla Dia di Napoli beni riconducibili a Francesco Grassia , imprenditore 71enne di Aversa (CE). Le sue p...

Grande passo 4: a Corleone un nuovo blitz, 12 in manette

Grande passo 4: a Corleone un nuovo blitz, 12 in manette

Fotogallery
di Aaron Pettinari

Il nipote di Provenzano voleva riorganizzare la famiglia
C'era aria di rinnovamento nel mandamento di Corleone . Nonostante ...

TERZOMILLENNIO

Il piano d'azione USA per balcanizzare la Siria

Il piano d'azione USA per balcanizzare la Siria

Video all'interno!
di Pepe Escobar

La prova della vera agenda dell'Impero del Caos in Siria è in un documento del 2012 della Defense Intelligence...

Russia: il bombardamento del convoglio ONU? Un diversivo USA

Russia: il bombardamento del convoglio ONU? Un diversivo USA

da megachip.globalist.it
Portavoce russo Difesa: 'Nessun aereo russo bombardò il settore dove passava il convoglio ONU'. L'unico velivolo era un ...

Paraguay, droga e banana. Un film serio e antimafioso

Paraguay, droga e banana. Un film serio e antimafioso

Juan Manuel Salinas presenta l’anteprima del suo documentario storico
di Jorge  Figueredo
Martedì 13 Settembre 2016 è stata pre...

OPINIONI

Lo StatoMafia comanda ancora

Lo StatoMafia comanda ancora

di Sabina Guzzanti
La storia di Attilio Manca è davvero sconvolgente. Per chi non la sapesse la riassumo:
Un giovane chirurgo di 34 anni, che ha in...

Fonzie Do Nascimento

Fonzie Do Nascimento

di Marco Travaglio
Siccome Renzi ha invocato il fact checking , cioè la verifica dei fatti su quel che ci siamo detti a Otto e mezzo, l’acco...

La scheda di Renzi, a confronto

La scheda di Renzi, a confronto

di Alessandro Gilioli
Nella formulazione del RefeRenzum per la prima volta si abbandona la neutralità burocratica per usare una domanda politica...

DI’ LA TUA

Da Giancarlo Siani fino a Giulio Regeni, memoria e futuro

Da Giancarlo Siani fino a Giulio Regeni, memoria e futuro

di Giuseppe Giulietti
“Conservare la memoria per non diventare complici…”, questo il filo conduttore di “ imbavagliati “, ...

''Ma noi acchiappa-boss siamo persone normali senza vissuti disastrosi''

''Ma noi acchiappa-boss siamo persone normali senza vissuti disastrosi''

Il poliziotto-scrittore che firma sotto pseudonimo spiega i difetti dei personaggi della serie tv
di I.M.D.
Io sono un poliziotto. Ho lavorato per molti...

Veleni sui cittadini nell'Italia del G8

Veleni sui cittadini nell'Italia del G8

di Luciano Armeli Iapichino
C'è una Nazione, nella schiera del "civile" G8, che non tutela i suoi cittadini!
Poi c'è sempre la stessa Nazi...

ALTERNATIVA - PANDORA TV

Russia sotto accusa: L'Occidente usa la Russia per coprire le sue responsabilità

Russia sotto accusa: L'Occidente usa la Russia per coprire le sue responsabilità

Il Punto di Giulietto Chiesa
da pandoratv.it
Come accaduto recentemente per l’Ucraina, quando l’Occidente è in difficoltà ecco ...

Usa-Russia, Chiesa svela: ''Non credo che Trump sia filo-Putin. Ma Mosca guarda...''

Usa-Russia, Chiesa svela: ''Non credo che Trump sia filo-Putin. Ma Mosca guarda...''

di Lucia Bigozzi
“Obama dice una cosa e il Pentagono un’altra”. “Non credo che Trump sia filo-Putin; lui vuole un’America...

''Fredda''? È un concetto molto relativo

''Fredda''? È un concetto molto relativo

di Giulietto Chiesa
La maggior parte dei commentatori, da una parte e dall’altra dello schieramento, continuano a girare attorno all’interr...

mutolo-gaspare-arte-pittore

N5 Settembre 2000

Su quale tavolo politico giocheranno le prossime elezioni Bernardo Provenzano e la sua Cosa Nostra?

di Giorgio Bongiovanni

La Commissione Parlamentare Antimafia ha recentemente rivelato che la ‘Ndrangheta avrebbe superato la potenza criminale di Cosa Nostra, la mafia di Bernardo Provenzano. Non condividiamo tale notizia poiché le nostre indagini giornalistiche e gli atti processuali dimostrano che, a parte il ruolo predominante che in questo periodo la ‘Ndrangheta svolge nell ’amministrazione del  “mercato ” con l ’estero, la criminalità organizzata siciliana rimane il punto di riferimento per tutte le altre mafie in quanto alla forza militare e ai suoi rapporti con il mondo politico. Lo dimostrano le affermazioni del capitano Ultimo, lo dimostra la denuncia del presidente della Confesercenti di Palermo, il quale ha dichiarato che il “pizzo ”, in Sicilia, si paga ormai  “a tappeto ” (tanto che anche le “bancarelle ” ne sono soggette), lo  dimostrano i rapporti dubbi intercorsi tra alcuni politici ed esponenti di Cosa Nostra. Ma allora, in questo periodo di calma apparente, viene da chiedersi con chi abbia preso accordi Bernardo Provenzano in vista delle prossime elezioni. Il nostro pensiero, amaro per la verità, è che la caotica e confusa (per non dire disastrosa) situazione politica che caratterizza il nostro Paese manifesti la possibilità che un eventuale “scambio di favori ” possa avvenire sia con gli schieramenti di centrodestra che con quelli di centrosinistra.  Negli ultimi anni, infatti, mentre la mafia ha notoriamente votato Forza Italia, il centrosinistra si è dimostrato debole nella lotta contro il crimine organizzato e, fatta eccezione per alcuni membri della commissione antimafia o alcuni  esponenti politici, ha esercitato un’azione di contrasto pressoché nulla. Lo ha da poco denunciato a mezzo stampa il Procuratore di Palermo Piero Grasso dichiarando che “la lotta alla mafia non c ’è più” e lo denunciamo anche noi, in qualità di liberi cittadini della società civile, unendola nostra voce a chiunque alzi un coro di protesta.  La nostra speranza è che tale coro possa essere appoggiato dalla classe politica che,per il momento, sembra avere tutta la convenienza a lasciare le cose come sono dando alla mafia una più alta possibilità di vittoria. Se nessuno farà qualcosa per impedirlo, se non verrà organizzato un programma di repressione a livello governativo i quarantamila miliardi che nei prossimi anni giungeranno in Sicilia andranno ad alimentare le casse dei mafiosi. Come più volte abbiamo avuto modo di dire, la lotta alla mafia non può essere delegata alle sole associazioni laiche, cattoliche, alla magistratura o alla polizia giudiziaria. La lotta alla mafia deve essere soprattutto politica. Senza la forza della politica, del Parlamento, delle alte autorità dello Stato, la criminalità organizzata prenderà ancora una volta il sopravvento e il 2000 sarà caratterizzato, più che negli anni ‘50, da una mafia forte e da uno Stato debole, o peggio, colluso con Cosa Nostra.

Le recensioni di AntimafiaDuemila

MORIRE AL CAIRO

MORIRE AL CAIRO

by Antonella Beccaria, Gigi Marcucci

Quando Giulio Regeni viene trovato morto, in una...

A COLLOQUIO CON GASPARE SPATUZZA

A COLLOQUIO CON GASPARE SPATUZZA

by Alessandra Dino

Nella sua testimonianza diretta e pulsante, raccolta dall’autrice...


DALLA PARTE DELLA COSTITUZIONE

DALLA PARTE DELLA COSTITUZIONE

by Antonio Ingroia

In questo libro Antonio Ingroia recupera fatti e...

ALTO TRADIMENTO

ALTO TRADIMENTO

by AA.VV.

"Licio Gelli non fu solo il depistatore delle...


NELLA MENTE DI UN JIHADISTA

NELLA MENTE DI UN JIHADISTA

by Corrado De Rosa

Nel 2016 Europol diffonde il risultato di uno...

I SEGRETI DI BOLOGNA

I SEGRETI DI BOLOGNA

by Valerio Cutonilli, Rosario Priore

È arrivato il momento, dopo trentasei anni, di...


LO STATO NASCOSTO

LO STATO NASCOSTO

by Rosalia Monica Capodici, Antonio M. Moccia

Questo è un libro diverso, particolare, una riflessione,...

SBIRRI E PADRETERNI

SBIRRI E PADRETERNI

by Enrico Bellavia

L’abbiamo davvero combattuta la lotta alla mafia? Alcuni...


Libri in primo piano

collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI

Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano a trattare con la mafia


quarantanni-di-mafia-agg

Saverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinita
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa


apalermo-homeLuciano Mirone

A PALERMO PER MORIRE
I cento giorni che condannarono
il generale Dalla Chiesa




la-mafia-non-lascia-tempo-homeGaspare Mutolo con Anna Vinci

LA MAFIA NON LASCIA TEMPO
Vivere, uccidere, morire, dentro a Cosa Nostra. Il braccio destro di Totò Riina si racconta